Quantcast

“Dall’Annunciazione alla Resurrezione: a Castiglione Olona una mostra di Giovanni Beluffi

La mostra che sarà inaugurata sabato 2 aprile, è inserita nel percorso di visita del Museo civico Branda Castiglioni e sarà visitabile fino a domenica 1 maggio

gerry varie

“Dall’Annunciazione alla Resurrezione” è l’evocativo titolo della mostra di Giovanni Beluffi che verrà inaugurata a Castiglione Olona  sabato 2 aprile nelle sale di Palazzo Branda Castiglioni, sede del Museo civico.

Noto principalmente per la tematica naturalista che contraddistingue le sue opere, in questa esposizione l’artista di Castelseprio si cimenta in soggetti di arte sacra, narrando attraverso una ventina di dipinti alcuni episodi della vita di Gesù, frutto di una particolare momento d’ispirazione vissuto durante il periodo della pandemia.

Non è la prima volta che l’artista sepriese dedica la sua attenzione al sacro. Con l’avvicinarsi del periodo pasquale, la forte componente spirituale dei soggetti in mostra, ulteriormente approfondita dall’esposizione degli studi preparatori alle opere e dai bozzetti realizzati per un progetto di una Via Crucis del 2003, trova collocazione ideale nel quattrocentesco palazzo che fu del Cardinal Branda Castiglioni.

Organizzata in collaborazione con Città di Castiglione Olona – Assessorato alla Cultura, la mostra è inserita nel percorso di visita del Museo civico Branda Castiglioni e sarà visitabile fino a domenica 1 maggio.

Orari:

dal martedì al sabato 9-12 e 15-18, domenica 10.30-12.30 e 15-18,

lunedì 18 aprile 10.30-12.30 e 15-18, lunedì 25 aprile 15-18

Ingresso: € 3,00 intero, € 2,00 ridotto, libero fino a 6 anni e residenti (biglietto valido per la visita alla mostra, al Museo Branda Castiglioni e al Museo Arte Plastica)

Per informazioni: Ufficio Cultura del Comune di Castiglione, tel. 0331.858301 – email: cultura@comune.castiglione-olona.va.it

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 Marzo 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore