Quantcast

Medici di medicina generale, gli ambiti carenti nel Saronnese e in provincia di Varese

La ricognizione effettuata da Regione Lombardia ha mostrato la necessità di avere 74 medici e un pediatra di libera scelta per completare l'offerta. Nessun cittadino, però, è attualmente senza medico

Medici

Sono 75 gli ambiti carenti in provincia di Varese per la mancanza di medici di medicina generale. Dalla ricognizione effettuata da Regione Lombardia sull’attuale disponibilità di posti emerge la necessità di reperire alcuni medici.

Ambito carente, lo ricordiamo, non significa che ci siano cittadini senza il medico di riferimento ma solo che il rapporto ottimale 1 medico ogni 1300 assistiti non è assicurato. Per ovviare, si chiede ad altri professionisti di accettare un numero superiore di pazienti ( dai 1500 fino a 2000) così da coprire tutta la richiesta.

La costruzione degli ambiti, però, non rispecchia i confini territoriali dei comuni che vengono calcolati in base al numero dei cittadini residenti: può capitare, così, che un comune non abbia l’ambulatorio che è invece attivo nel paese limitrofo o poco distante.

AMBITI CARENTI IN PROVINCIA DI VARESE

Nel Saronnese lo scenario parla di 2 medici che mancano a Caronno Pertusella, 3 a Saronno, 3 a Cislago, Gerenzano, 1 a Uboldo, Origgio.

Dalla fotografia di Regione, una valutazione attuale che ha scenari però ancora più preoccupanti in vista di ulteriori pensionamenti, i territorio dove si registrano carenze più importanti sono quelli di Arcisate e Bisuschio dove si contano 3 posti liberi,  Carnago, Caronno Varesino, Castronno, Sumirago con 3 carenze. Sia Busto Arsizio sia Fagnano con Olgiate e Solbiate Olona sia Gorla Minore e Maggiore con Marate offrono 4 posti ciascuno. A Gallarate sono 2 gli ambiti scoperti e 4 sono a Cassano insieme a Cairate. Si contano tre ambiti carenti sia nei territori di Cislago e Gerenzano sia a Saronno. 

Mancano due medici tra Sesto e Mercallo e tre nell’area che copre Cadrezzate, Travedona, Ispra, Comabbio , Ternte, Varano Borghi e Vergiate cosi come 3 le carenze di Malnate.

Deficitaria l’offerta nella zona attorno al lago di Varese con Cazzago, Inarzo, Bodio, Galliate, Brinzio, Lozza e Varese dove ci sono 5 ambiti disponibili. 

AMBITO CARENTE PER LA PEDIATRIA

Meno problematica è invece l’offerta di pediatri di libera scelta: nel territorio varesino c’è un solo ambito carente nella zona di Barasso, Comerio, Luvinate, Varese, Brinzio, Casciago.

Il tema della medicina del territorio, però, è delicato: i due anni di pandemia hanno mostrato le difficoltà di un servizio fondamentale. La riforma della sanità approvata da Regione Lombardia vuole ovviare, parzialmente, aumentando i presidi territoriali a disposizione della cittadinanza in una sorta di collaborazione ospedale territorio. Al momento, però, resta ancora de definire la partecipazione concreta che i medici curanti offrano all’interno di questi presidi. 

La ricognizione ha permesso a Regione di mettere a bando l’assegnazione di 1.166 ambiti per i medici di medicina generale: «La carenza di medici di famiglia – ha commentato la vicepresidente e assessore al Welfare Letizia Moratti – è un problema nazionale che si trascina da anni. La questione verrà risolta completamente solo quando il nostro sistema sarà capace di formare in numero sufficiente il personale necessario. Intanto lavoriamo su riorganizzazione dei tempi e dei modi di lavoro, maggiore capacità dei medici di lavorare insieme, rafforzamento della telemedicina e integrazione con la rete delle Case di Comunità che stanno sorgendo. Queste azioni possono offrire valide alternative».

Sia la Lega sia il Partito Democratico hanno avviato una raccolta firme, in banchetti distinti, per chiedere un intervento tempestivo del Governo e aumentare i posti a disposizione per la formazione. La raccolta firme avverrà nel prossimo fine settimana. 

NEL DETTAGLIO TUTTI GLI AMBITI CARENTI DELLA LOMBARDIA E DELLA PROVINCIA DI VARESE

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 Marzo 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore