Quantcast

Solaro, le opere previste nei prossimi mesi nel cimitero comunale

I lavori procederanno dalla settimana prossima con le estumulazioni; l’ordinanza comunale è stata pubblicata il 29 ottobre 2021, nel frattempo sono state avvisate direttamente tutte le famiglie degli estinti

Generica 2020

È cominciato in questi giorni il progetto di ottimizzazione degli spazi del cimitero comunale. La prima fase prevede le estumulazioni e lo spostamento delle tombe in muratura storiche, artistiche e monumentali che, considerate un patrimonio da tutelare, saranno conservate in vista di un prossimo riposizionamento in un campo libero. Successivamente, con l’intenzione di iniziare l’opera entro l’anno, è prevista la costruzione di nuovi loculi, per una spesa complessiva di circa 300mila euro.

I lavori procederanno dalla settimana prossima con le estumulazioni; l’ordinanza comunale è stata pubblicata il 29 ottobre 2021, nel frattempo sono state avvisate direttamente tutte le famiglie degli estinti ed è stato previsto un piano di scontistica per tutte le concessioni perpetue o comunque non ancora scadute. Durante le operazioni di estumulazione, la parte interessata del cimitero sarà inaccessibile. L’obiettivo è ricavare lo spazio necessario alla realizzazione della nuova struttura per i loculi. Le tombe monumentali rimosse in questi giorni saranno mantenute e riposizionate in una zona di memoria storica. Sono inoltre in corso le pratiche per partecipare ad un bando per la verifica e la rimozione in tutela e sicurezza di eventuali parti in amianto della struttura del cimitero.

Proprio in avvicinamento al progetto di ampliamento, nel corso del 2021 sono state eseguite diverse opere di manutenzione, come la sistemazione dei vialetti, l’appianamento degli avvallamenti, la cura del verde interno della struttura ed una serie di pulizie straordinarie, nell’ottica di rendere il cimitero sempre più accessibile, pulito e ordinato per i visitatori.

Il sindaco di Solaro Nilde Moretti: «Ringraziamo i cittadini per aver compreso le necessità della collettività ed aver collaborato per la riuscita del piano di estumulazioni; al fine di limitare i disagi, come Comune abbiamo previsto delle forme di incentivo e compensazione per l’estinzione anticipata delle concessioni. La realizzazione dei nuovi locali è un progetto in lungimiranza, per non ridurre troppo la disponibilità di posti. Sfruttare meglio gli spazi ci permette di evitare quanto era previsto prudenzialmente nel Pgt con il raddoppio del camposanto e permette anche di ampliare l’offerta come tipologie di tombe, considerato anche che i loculi sono meno costosi delle sepolture a terra».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 Febbraio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore