Quantcast

“La salute che vogliamo”. Ciclo di incontri a Saronno con La Società della Cura

Organizzati da La Società della Cura del Saronnese, si partirà mercoledì 10 febbraio con la presenza del consigliere regionale del Partito Democratico Samuele Astuti

Generica 2020

A Saronno quattro serate dedicate al tema del Sistema Sanitario Regionale. Organizzate da La Società della Cura del Saronnese, si partirà mercoledì 10 febbraio con la presenza del consigliere regionale del Partito Democratico Samuele Astuti. “Il consigliere regionale ci spiegherà quali sono le alternative possibili e praticabili, ma ci aggiornerà anche sulla preoccupante situazione del nostro ospedale cittadini, di cui da anni chiediamo un rilancio che al momento non si vede all’orizzonte” spiegano dal gruppo.

L’appuntamento è all’Auditorium Aldo Moro alle ore 21. Gli eventi saranno trasmessi anche in diretta Facebook sulla pagina La Società della Cura – Saronno. Il programma degli incontri: 

  • 24 febbraio – La Casa della Comunità di Saronno: vogliamo una progettazione partecipata
  • 10 marzo – La privatizzazione della sanità lombarda dal 1995 al Covid: un’analisi critica
  • 24 marzo – Il diritto alla cura dei cittadini: cosa possiamo fare concretamente per esigerlo

Sullo stesso tema è previsto per sabato 5 febbraio un’attività di volantinaggio in piazza Libertà a Saronno dalle ore 8 alle ore 10, a cura di La Società della Cura del Saronnese e Attac Saronno.

“La “riforma” del Sistema Sanitario Regionale non risolve nessuno dei problemi dei cittadini per l’accesso alle cure pubbliche che quotidianamente registriamo: infinite liste d’attesa, costi esosi di esami e visite specialistiche, medici di base in numero sempre minore per più pazienti e minore qualità del servizio” si legge sul volantino preparato dal gruppo. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 Febbraio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore