Quantcast

Territorio e attrattività, parte la collaborazione tra Comune di Saronno e Confartigianato

Un percorso insieme tra amministrazione comunale di Saronno e Confartigianato per aggregare tutti gli altri importanti attori del territorio per raggiungere il traguardo della ritrovata attrattività della Città

Salvini a Saronno, la contestazione degli anarchici davanti alla stazione

Un percorso insieme tra amministrazione comunale di Saronno e Confartigianato per aggregare tutti gli altri importanti attori del territorio per raggiungere il traguardo della ritrovata attrattività della Città.

È questo il risultato dell’incontro che ieri (27 gennaio) si è tenuto alla presenza di tutta la giunta comunale con Confartigianato e in particolare con una delegazione guidata da Fermo Borroni, consigliere di Confartigianato Varese e responsabile per Saronno, accompagnato da Angelo Bongio, responsabile dell’innovazione per Confartigianato Varese e dalla responsabile comunicazione e rapporti istituzionali Sara Bartolini.

«Abbiamo messo le basi per una collaborazione importante tra il Comune e Confartigianato – dichiara il sindaco di Saronno Augusto Airoldi -. Nella squadra già forte con i cittadini di Saronno, con le altre associazioni di categoria, con il DUC e con tanti altri interlocutori istituzionali e rappresentanti delle molte energie che esprime la nostra straordinaria Città. L’obiettivo condiviso con Confartigianato nel nostro incontro è il rilancio dell’attrattività della Città e in particolare di una zona strategica preziosa e per anni poco valorizzata».

«Questo incontro – afferma l’assessore alla rigenerazione urbana Alessandro Merlotti – arriva dopo una prima visita al FaberLab che avevamo fatto con una delegazione della giunta a ottobre scorso, dove si era cominciata a individuare la sintonia tra la nostra progettualità nella rigenerazione di un’area strategica come quella che parte a Nord con via Volonterio e arriva a Sud all’ex-Isotta Fraschini e le potenzialità di rilancio di attrattività che da quella rigenerazione potrebbe nascere per lo sviluppo economico ed occupazionale di tutta la Città. E ieri abbiamo fatto un passo avanti in questa direzione mettendo sul piatto i tre progetti operativi già in campo proprio su quella straordinaria area della Città: dal protocollo d’intesa con FerrovieNord al progetto sull’ex-Isotta Fraschini allo studio di fattibilità che stiamo per realizzare proprio sul retrostazione».

«Una delle chiavi che ci ha visti sulla stessa lunghezza d’onda con Confartigianato – sostiene la vicesindaco e assessore al Marketing territoriale e alla Cultura Laura Succi – è la nostra visione che lega strettamente lo sviluppo delle attività produttive (e quindi delle opportunità imprenditoriali e occupazionali) con lo sviluppo delle iniziative e degli spazi culturali e quindi dell’organizzazione dell’accoglienza turistica e dell’offerta per il tempo libero dei cittadini di Saronno. E’ questo incrocio virtuoso tra economia e cultura che caratterizza la nostra ricetta per il rilancio sostenibile e innovativo dell’attrattività della Città e che anche secondo Confartigianato è la strada giusta per capitalizzare insieme la storia e le vocazioni di Saronno tra cultura e lavoro, tra ingegno e coraggio imprenditoriale e formazione e crescita culturale».

«Confartigianato ha apprezzato e sposato la visione pragmatica della nostra amministrazione – conclude l’assessore alle attività produttive Domenico D’Amato – e abbiamo condiviso molto operativamente in questa direzione anche già due progettualità concrete. In primo luogo quella per la realizzazione del primo ITS di Saronno con una specializzazione su meccatronica e chimica, sul quale abbiamo già in corso anche un percorso con la Fondazione Rizzoli e altri in preparazione. In secondo luogo abbiamo condiviso la possibilità di affrontare insieme la candidatura per un bando regionale proprio indirizzato a progetti di attrattività territoriale, sostegno occupazionale e competitività delle imprese».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore