Quantcast

Nuovi incarichi territoriali, Saronno Servizi sempre più al servizio degli utenti

Saronno Servizi S.p.A. gestisce le richieste di oltre 140 mila utenti. Airoldi: "Lavoriamo alla città dei nostri figli e dei nostri nipoti"

Generica 2020

Si ampliano le prospettive di crescita e continuità di servizio definite dall’amministrazione comunale in sinergia con la direzione di Saronno Servizi S.p.A., a seguito dell’indirizzo adottato lo scorso 28 dicembre 2021 in sede di consiglio comunale.

Una scelta che rafforza la visione strategica della Città di Saronno in tema di servizio agli utenti, in coerenza con la necessità di rafforzare il ruolo della pubblica amministrazione e la modernizzazione dei servizi previsti dal PNRR nazionale, di cui i Comuni sono chiamati a divenire soggetti attuatori.

Un nuovo indirizzo che, da un lato conferisce maggior controllo alle attività di erogazione dei servizi pubblici primari, ancora più fondamentale per garantire la tenuta del sistema socio-economico in questa fase ancora lunga di gestione della pandemia Covid-19, dall’altro intende ampliare e velocizzare l’erogazione dei servizi in una logica di maggior coerenza e continuità di mandato.

Un’opportunità di crescita strategica per la Città di Saronno, durante la nuova gestione comunale, un affidamento delicato e importante finalizzato a supportare di più e meglio le famiglie saronnesi nel reperire sempre una risposta affidabile e trasparente in materia di salute, mobilità, parcheggi, sport e tributi.

Il nuovo mandato conferito a Saronno Servizi S.p.A. avrà una durata decennale e l’obiettivo fermo di intensificare le azioni di pianificazione e controllo dei processi, in modo da poter garantire sempre le migliori scelte in termini di rapporto costo-beneficio per gli utenti, rafforzare la visione manageriale nella gestione dei servizi pubblici e gli strumenti di misurazione dei risultati e dei costi di gestione.

«Saronno Servizi è già al lavoro su parcheggi, tributi, impianti sportivi. L’atto di indirizzo adottato dal consiglio comunale di Saronno il 28 dicembre scorso apre uno scenario nuovo per Saronno Servizi, dal quale sarà possibile aspettarsi miglioramenti per i cittadini fruitori dei servizi pubblici locali – ha dichiarato Pietro Insinnamo, presidente di Saronno Servizi S.p.A. -. Anzitutto supera la precedente logica di affidamenti frammentari e scoordinati tra loro, avviando la transizione verso un sistema di governance omogeneo e flessibile, per meglio garantire economicità e qualità dei servizi. In secondo luogo restituisce al rapporto Azienda – Comune una stabile prospettiva di lungo periodo, della quale come Azienda avvertiamo l’esigenza, attraverso la previsione della scadenza dei nuovi contratti di servizio almeno al 2033. Infine disegna un ampliamento degli ambiti di operatività sia per previsione di nuovi servizi, come la gestione di eventi e di servizi ad hoc per il Centro Storico, come i servizi di supporto scolastico, come i cimiteri ed il verde pubblico, sia per estensione della gamma di quelli già gestiti, come parcheggi, tributi, impianti sportivi, farmacie. Il Comune di Saronno, con questo atto di indirizzo, ha voluto confermare e rilanciare la centralità di Saronno Servizi nella gestione dei servizi pubblici locali, avviando la fase di elaborazione dei nuovi contratti e di progettazione dei nuovi servizi. Ho già assicurato all’assessore D’Amato la piena disponibilità di Saronno Servizi a collaborare in modo fattivo e propositivo durante tutte le fasi di progettazione, nel rispetto delle nostre competenze e delle prerogative assegnate all’amministrazione comunale. Ci siamo altresì reciprocamente impegnati a metterci subito al lavoro per non perdere tempo e consentire ai nuovi contratti di vedere la luce quanto prima, partendo dalle priorità condivise: parcheggi, tributi, impianti sportivi. Sentiamo forte la responsabilità derivante dalle aspettative che i Saronnesi ripongono in Saronno Servizi. Posso affermare con certezza che il tratto distintivo dell’Azienda è lo spirito della “presa in carico delle esigenze degli utenti” che anima tutto il nostro personale. Questa capacità, unita alla qualità ed efficienza dei servizi, ci viene per altro riconosciuta anche nel territorio. La popolazione complessiva dei Comuni serviti dalla nostra Azienda, infatti, supera ad oggi 140.000 cittadini, grazie anche ai contratti sottoscritti nei mesi scorsi».

«Il 2021 si è chiuso felicemente per Saronno con due successi per la nostra amministrazione in chiave di rilancio della città nei prossimi anni e di superamento dall’immobilismo che ci aveva preceduti. Il 28 dicembre il Consiglio Comunale ha approvato la scelta della nostra amministrazione di rilancio vero della Saronno Servizi, sia nel tempo che negli ambiti di intervento che nel metodo di interazione con il Comune e quindi con i Saronnesi – ha dichiarato Augusto Airoldi, sindaco di Saronno -. Una scelta che consentirà, come ho voluto sottolineare, di arrivare alla Saronno Servizi 4.0, in grado di allargare la quantità e qualità dei suoi servizi ai saronnesi e di estenderli ancora di più anche ad altri Comuni nelle 4 province di Varese, Milano, Como e Monza e Brianza. E tutto questo avverrà in un rapporto non più solo da cliente e socio da parte del Comune, ma di vera partnership, di indirizzo e di monitoraggio su servizi e sostenibilità finanziaria. Insomma una rivoluzione che renderà Saronno sempre più centrale anche nel settore strategico delle public utilities lombarde e italiane. La seconda buona notizia è quella arrivata il 31 dicembre dei bandi PNRR che abbiamo iniziato a vincere: nello specifico sulla Rigenerazione Urbana, alla quale ho, previdentemente, dedicato un assessorato. Ne abbiamo parlato e ne riparleremo più in dettaglio. Ma mi piace collegare le due cose perché sono l’indicazione chiara che a Saronno stiamo davvero cambiando le cose e lo facciamo con scelte che hanno il respiro di 5/10 anni almeno perché lavoriamo alla città dei nostri figli e dei nostri nipoti, come abbiamo scritto nel programma elettorale. Tutta un’altra storia rispetto al passato».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore