Quantcast

Incursione nel gattile di Garbagnate Milanese, le volontarie: “Aiutateci a ripagare la recinzione”

L'appello delle volontarie per raccogliere fondi con cui poter comprare una nuova recinzione per la struttura, rotta da malintenzionati che alcuni giorni fa si sono introdotti illegalmente nel rifugio in cerca di refurtiva

Generica 2020

“Aiutateci a sostenere le spese della nuova recinzione e a mettere in sicurezza l’area”. È questo l’appello lanciato dalle volontarie del gattile di Garbagnate Milanese, in seguito ad un’incursione notturna avvenuta ai danni della struttura.

Il blitz risale a pochi giorni fa, quando malintenzionati si sono introdotti all’interno del gattile in cerca di refurtiva. I risultati sono stati una rete tagliata e la fuga di un gatto in cura presso il rifugio.

«Il gattile ha subito dei danni da parte di delinquenti che commettono furti in zona, cosa mai speravano di trovare in un rifugio? – scrivono le volontarie sui social -.Se volete aiutarci, paypal amicoanimale@tiscali.it o tramite bonifico. Trovate tutti i riferimenti sul nostro sito www.amicoanimale.it».

Il gattile di Garbagnate Milanese è aperto dal 2005 ed è gestito dall’associazione “Amico Animale Onlus”. Il rifugio è gestito da volontari e si sostiene unicamente tramite donazioni. Si occupa di curare e trovare una casa a gatti adulti e cuccioli randagi, oltre a provvedere alla sterilizzazione delle colonie feline presenti nel territorio circostante.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 Novembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore