Quantcast

Rigenerazione urbana partecipata, l’assessore Merlotti lancia un sondaggio su Facebook

Ha scelto (anche) questa via l’assessore alla Rigenerazione Urbana di Saronno, l'architetto Alessandro Merlotti: una vera e propria consultazione con la quale ha chiesto al popolo dei social un’opinione

giunta saronno airoldi

Una domanda su Facebook per chiedere ai cittadini di Saronno quali sarebbero le aree meritevoli di essere al centro dei progetti di rigenerazione urbana.

Ha scelto (anche) questa via l’assessore alla Rigenerazione Urbana di Saronno, l’architetto Alessandro Merlotti: una vera e propria consultazione con la quale ha chiesto al popolo dei social un’opinione. E le risposte non sono mancate.

Merlotti ha promosso l’iniziativa sul proprio profilo, allargando la domanda alle pagine più popolate di Saronno, ricevendo numerose segnalazioni.

“Buongiorno a tutt*,
chiedo una vostra opinione e vostre indicazioni: secondo voi, quali sono le aree e gli spazi pubblici (sottolineo “pubblici”) meritevoli e bisognosi di “rigenerazione”? Parliamo di edifici, aree verdi, impianti sportivi, ecc.
Ricordo che, secondo la normativa regionale, la rigenerazione urbana comprende l’insieme coordinato degli interventi, non solo edilizi, ma anche urbanistici e di iniziative sociali; prevede l’attività, tra le altre, di riqualificazione e riorganizzazione dell’assetto urbano; facilita il recupero delle aree degradate e sottoutilizzate, non solo di quelle dismesse; si basa sulla previsione della realizzazione e della gestione di attrezzature, infrastrutture, spazi verdi e servizi, il recupero e il potenziamento di quelli esistenti. La puntuale individuazione di queste aree potrebbe favorirne la candidabilità ai bandi di finanziamento”.

Tante le aree segnalate dai saronnesi, come diverse sono stati post di apprezzamento per l’iniziativa dell’assessore: tra i luoghi segnalati ci sono il Parco degli Alpini ed ex “Vizzola”, il parco di via Leonardo da Vinci, qualche area d’ingresso al centro come lo spartitraffico tra piazza Aviatori d’Italia e piazza Unità d’Italia, il Centro Anziani del Quartiere Matteotti, il parco di via IV Novembre e il giardino della Croce Rossa di via Cesati, l’area antistante la stazione FNM, i giochi mancanti nei giardinetti di via Q. Sella.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore