Quantcast

Gioielleria Bernardi e Calzature Turconi i negozi storici di Uboldo premiati da Regione Lombardia

Aperte rispettivamente nel 1978 e nel 1928, le attività sono state inserite nel registro dei negozi storici di Regione Lombardia. SaronnoNews ha chiesto un commento ai titolari

Generica 2020

Ci sono anche la Gioielleria Bernardi e il negozio Calzature Turconi tra le 162 nuove attività storiche riconosciute da Regione Lombardia.

Galleria fotografica

Gioielleria Bernardi e Calzature Turconi i negozi storici di Uboldo premiati da Regione Lombardia 4 di 6

Nel Varesotto sono 30 le nuove attività storiche,  che si aggiungono alle 2.396 imprese già iscritte all’elenco regionale “attività storiche e di tradizione”.

Un importante riconoscimento che – come ha sottolineato Guido Guidesi, assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia – è conferito ad attività che rappresentano un patrimonio economico e di tradizioni socioculturali del territorio.

Gioielleria Bernardi

La storia della Gioielleria Bernardi iniziò nei primi anni ’60 a Leno, in provincia di Brescia, dove nel 1962 Luigi e Giglietta Bernardi fondarono una piccola bottega, l’oreficeria Bernardi.

Nel 1978 poi il trasferimento dell’attività ad Uboldo e nei primi anni ’80 l’inserimento nell’azienda del primogenito Michele Angelo, che contribuì con la sua giovane età ad un nuovo slancio imprenditoriale dell’azienda.

A guidare oggi la Gioielleria Bernardi è Michele Angelo, che porta avanti l’attività di famiglia insieme alla sorella Renza, alla moglie Stefania e al figlio Gemmologo Emanuele (in fotografia). 

«Siamo veramente lieti di aver ricevuto questo riconoscimento frutto di tanti anni di dedizione tramandati di generazione in generazione – commentano i titolari del negozio -. Dal 1962 al servizio della clientela grazie all’impegno di una conduzione familiare che garantisce cortesia e professionalità selezionando prodotti di tendenza e qualità».

Calzature Turconi dal 1928

Fu Achille Virginio Turconi ad avviare nel 1928 un negozio di calzolaio in via Vittorio Emanuele ad Uboldo.

Alla morte del fondatore, l’attività fu poi portata avanti prima dalla moglie Oliva Rosa, poi negli anni ’50 dal figlio Luigi, che estese e rinnovò il negozio inserendo anche la vendita di scarpe, articoli di valigeria e pelletteria. Nel 1982 entrò nell’attività il nipote Achille Virginio, che oggi conduce l’azienda con l’aiuto della moglie Maria.

Nel 2018, per i 90 di vita del negozio l’amministrazione Comunale di Uboldo consegnò alla famiglia Turconi una targa per esprimere il ringraziamento della comunità per l’attività lavorativa svolta nel paese.

«Quella targa l’ho dedicato a mio padre Luigi, perché da lui ho imparato l’arte di questo mestiere – commenta Achille Turconi -. Ora siamo molto orgogliosi di questo riconoscimento che abbiamo avuto dalla Regione, in quanto la nostra è una storia che risale ai tempi di mio nonno. In questi anni il mio negozio si è ristretto: da sei vetrine sono passato a quattro, in quanto due le ho date a mio figlio Andrea, di professione Podologo e in futuro ne avrà una anche mia figlia Valeria, di professione biologa nutrizionista».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Gioielleria Bernardi e Calzature Turconi i negozi storici di Uboldo premiati da Regione Lombardia 4 di 6

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore