Quantcast

Botte, violenza e rapine: i metodi spregiudicati della baby gang della stazione di Saronno

I carabinieri di Saronno sono arrivati ai 4 indagati dopo lunghe indagini, denunce, testimonianze e analisi delle immagini delle telecamere della stazione

Terrorizzavano coetanei e pendolari a Saronno, baby rapinatori in manette

Le denunce e le segnalazioni si sono rincorse sui social network per settimane. Madri e padri che lamentavano la presenza di gruppetti violenti che terrorizzavano letteralmente altri giovani saronnesi, fino ad arrivare a veri e propri atti criminali, rapine e scippi.

Galleria fotografica

Terrorizzavano coetanei e pendolari a Saronno, baby rapinatori in manette 3 di 3

I carabinieri di Saronno sono arrivati ai 4 indagati dopo lunghe indagini, denunce, testimonianze e analisi delle immagini delle telecamere della stazione, dove la banda di giovanissimi, un 14enne e un 15enne arrestati e due maggiorenni denunciati a piede libero, aggrediva le proprie vittime.

Come sottolinea la nota diffusa dai militari guidati dal Maggiore Fortunato Suriano, il gruppo, seppur formato da ragazzi molto giovani, agiva con violenza e spregiudicatezza, colpendo sia coetanei, sia pendolari. Sono per ora quattro gli episodi contestati, ma ce ne potrebbero essere altri come altri sarebbero i complici che i carabinieri stano cercando di individuare.

Collanine, telefoni cellulari, zaini e denaro contante presi con la forza e sotto minaccia di botte. Un ragazzo è stato inseguito per buona parte della città, un altro è stato picchiato e spintonato. Il “modus operandi” era sempre lo stesso: il gruppo individuava la vittima, la avvicinava e poi colpiva, accerchiandola prima e usando violenza poi se il malcapitato osava reagire.

Dopo le segnalazioni sui social, in diversi hanno chiesto provvedimenti alle autorità cittadine. Lo stesso sindaco di Saronno Augusto Airoldi ha chiesto al Prefetto di far tornare un presidio della Polfer, la Polizia Ferroviaria, in stazione a Saronno per presidiare meglio la stazione, prevenire ed evitare episodi di violenza e criminalità.

Ora i due minorenni, stranieri e residenti a Saronno, sono uno in carcere minorile a Milano e uno in una comunità minorile.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Terrorizzavano coetanei e pendolari a Saronno, baby rapinatori in manette 3 di 3

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore