Quantcast

Terrorizzavano coetanei e pendolari a Saronno, in manette i baby rapinatori della stazione

Quattro le rapine per le quali sono accusati un 14enne e un 15enne, mentre altri due maggiorenni sono stati denunciati. Violenti e spregiudicati, colpivano ragazzini, ma anche persone adulte per rubare gioielli, telefoni e denaro

Terrorizzavano coetanei e pendolari a Saronno, baby rapinatori in manette

Rapine in serie commesse a Saronno, i carabinieri della compagnia guidata dal Maggiore Fortunato Suriano hanno arrestato due giovanissimi e altri due poco più grandi sono stati denunciati. L’operazione della mattinata di mercoledì 13 ottobre.

Galleria fotografica

Terrorizzavano coetanei e pendolari a Saronno, baby rapinatori in manette 3 di 3

Le indagini dei militari del Nucleo Operativo della Compagnia di Saronno sono partite in seguito alle numerose rapine commesse nei confronti soprattutto di giovani vittime negli ultimi mesi.

Un 14 enne e un 15enne, entrambi residenti a Saronno ma di origini extracomunitarie sono stati sottoposti a provvedimenti restrittivi emessi dal Tribunale minorile di Milano mentre altri due maggiorenni sono stati denunciati a piede libero.

Nonostante la giovanissima età, il gruppo agiva già con un elevato grado di spavalda spregiudicatezza tanto da indurre l’autorità giudiziaria a disporre per il 14enne la misura della custodia cautelare in carcere e per il 15enne la misura del collocamento in struttura comunitaria.

Almeno quattro le rapine contestate, commesse per impossessarsi di gioielli, telefoni cellulari e denaro contante, ai danni prevalentemente di coetanei, ma non solo. Il primo colpo messo a segno il 28 agosto scorso, nel tardo pomeriggio, in stazione a Saronno, quando gli indagati hanno inseguito un 20enne al quale hanno scippato la collanina. Il ragazzo ha reagito ed è stato accerchiato e minacciato. Altra rapina lo stesso giorno, in tarda serata, ai danni di un 18enne che, avvicinato con un pretesto, è stato scippato della collanina e successivamente, data la sua reazione aggredito a calci.

Il 4 settembre un 46 enne è stato vittima di un’altra rapina: l’uomo, circondato e aggredito dagli indagati e da altri soggetti, è stato derubato del proprio telefono cellulare. L’11 settembre, nella tarda serata, ad un 17enne è stata rubata la collanina: data la sua iniziale reazione, il giovane è stato inseguito dal gruppo per le vie cittadine di Saronno finché non è riuscito a trovare rifugio in un locale pubblico per sottrarsi alla violenza.

Le indagini dei carabinieri proseguono sia per cercare di identificare ulteriori complici, sia per capire se altri episodi al momento rimasti a carico di ignoti siano ascrivibili al gruppo di giovanissimi arrestati e denunciati. I due minori, dopo le formalità di rito sono stati portati rispettivamente al carcere minorile di Milano e in una comunità minorile.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Terrorizzavano coetanei e pendolari a Saronno, baby rapinatori in manette 3 di 3

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore