Quantcast

Il Teatro a misura di famiglia, al Pasta di Saronno parte la stagione per i ragazzi

Sette spettacoli a partire dal 17 ottobre. Una stagione per fare del teatro uno strumento che va oltre l’intrattenimento puro e garantisce momenti di condivisione e di aggregazione

Generica 2020

Sette spettacoli a partire dal 17 ottobre. Inizia la stagione di Teatro ragazzi del Giuditta Pasta di Saronno con un ricco cartellone di proposte dedicate ai più piccoli e alle loro famiglie. Una stagione per fare del teatro uno strumento che va oltre l’intrattenimento puro e garantisce momenti di condivisione e di aggregazione.

C’è tanta poesia nel nuovo spettacolo della varesina Valentina Maselli STORIA DI NINA che apre la rassegna domenica 17 ottobre alle ore 16.00. Il testo e la regia sono suoi, in scena Elisa Rossetti e Massimiliano Zatta, la musica originale è di Lele Pescia, una produzione della compagnia Altre Tracce.

Avete in mente quando vi sentite strani e non sapete perché? Eppure non è successo un granché. Apparentemente. Quando ci si sente così, bisogna chiudere bene le finestre, sbarrare tutto, sennò arriva. Sottile com’è, la Polvere Nera è difficilissima da mandare via. Si infila dappertutto, a volte persino tra i capelli, sotto i vestiti, e fa un po’ di malinconico solletico.

Ecco, Nina non riesce a dormire, sente proprio quel nodo nella pancia. Ha sbagliato, Nina, si è dimenticata di chiudere tutto. La Polvere Nera, al suo risveglio, viene a farle visita. È una strana creatura che lascia il segno del suo passaggio impolverando qualunque cosa. Quando la creatura le si avvicina, le piccole cose che rendevano felice Nina sembrano non funzionare più. E Nina comincia a diventare triste.

La verità, però, è che lo strano personaggio è comparso proprio perché Nina era già triste… All’inizio cercherà di mandarlo via con tutte le sue forze. A poco a poco, però, Nina comincerà a conoscere la creatura polverosa e a capire che la Polvere Nera è lì per lei, per aiutarla a crescere e ad accettare la parte di sé più fragile e vulnerabile e ritrovare così incanto e meraviglia. Da questa amicizia speciale Nina imparerà anche che il vero incanto può essere tale solo se condiviso.

In scena, una piccola casetta, con una porticina, una finestrella e fiori colorati sul davanzale. La facciata nasconde l’interno, anch’esso tutto in miniatura, evocativo e pieno di colori. In casa di Nina non mancano le cose importanti, quelle che fanno stare bene. La casa protegge e nasconde, almeno questa è la funzione che ha per Nina fino a quando non incontrerà la Polvere Nera. Infatti, proprio grazie a questo incontro, Nina scoprirà che una casa può anche accogliere ed essere un rifugio temporaneo, ma è nel mondo e nell’incontro con gli altri che si può davvero trovare sé stessi.

Biglietti ancora disponibili: posto unico 10 euro

Teatro Giuditta Pasta (via I Maggio, Saronno – VA)

Domenica 17 ottobre 2021 | ore 16.00

STORIA DI NINA

testo e regia di Valentina Maselli
con Elisa Rossetti e Massimiliano Zatta
musiche originali di Lele Pescia
scenografia Brugnano, Maselli
una produzione della compagnia Altre Tracce

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore