Quantcast

Lavoratori della Gianetti Ruote in corteo a Carpenedolo

Manifestazione unitaria dei sindacati metalmeccanici. Tanti i lavoratori in corteo, provenienti da tutta la Lombardia, accompagnati anche da alcuni sindaci del territorio

Lavoratori della Gianetti Ruote in corteo a Carpenedolo

Manifestazione unitaria dei sindacati metalmeccanici alla Gianetti Ruote di Carpenedolo in provincia di Brescia in difesa del lavoro e contro i licenziamenti.

Galleria fotografica

Lavoratori della Gianetti Ruote in corteo a Carpenedolo 4 di 20

TUTTI GLI ARTICOLI SULLA VICENDA GIANETTI RUOTE

I lavoratori dello stabilimento bresciano, insieme ai 152 colleghi di Ceriano Laghetto licenziati il 3 luglio scorso, sono uniti nella protesta, in attesa che si pronunci il Tribunale di Monza martedì 5 ottobre: i sindacati sperano che possa replicare la decisione dei colleghi fiorentini, che hanno dichiarato illegittimi i licenziamenti messi in atto alla GKN.

Nel frattempo stanno arrivando le lettere di licenziamento ai lavoratori brianzoli: 120 sono già state recapitate. Alcuni lavoratori, una ventina, hanno trovato altri lavori, mentre sono 13 quelli per cui è stato deciso il trasferimento a Carpenedolo.

Tanti i lavoratori in corteo, provenienti da tutta la Lombardia, accompagnati anche da alcuni sindaci del territorio (tra i presenti la sindaca di Solaro Nilde Moretti): «Ci aspettiamo che il Governo intervenga con urgenza sulla Gianetti Ruote e più in generale con gli strumenti necessari per affrontare la fase transizione industriale del settore automotive», spiegano i delegati della Fiom Cgil, in manifestazione insieme ai colleghi di Fim Cisl e Uilm.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Lavoratori della Gianetti Ruote in corteo a Carpenedolo 4 di 20

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore