Quantcast

La palestra di Garbagnate Milanese si chiamerà Alessio Allegri “Koeman 6”

È stata scoperta una targa dedicata al 37enne ex capitano della OSL Basket Garbagnate, morto sul campo di Rho nel dicembre 2019 mentre come sempre stava guidando i suoi compagni di squadra sul parquet

Generica 2020

Sabato 19 settembre a Garbagnate Milanese si è tenuta la cerimonia per intitolare la struttura sportiva di via Varese che diventa “Palestra Alessio Allegri, Koeman 6”.

È stata scoperta una targa dedicata al 37enne ex capitano della OSL Basket Garbagnate, morto sul campo di Rho nel dicembre 2019 mentre come sempre stava guidando i suoi compagni di squadra sul parquet. La palestra avrà il suo nome, il suo soprannome “Koeman” e il suo numero, il 6.

«Una dedica che ci rende molto orgogliosi perché non è un semplice riconoscimento al giocatore, all’allenatore e all’uomo, ma è il simbolo di tutto quello che Alessio ci ha insegnato e che vogliamo portare avanti ogni giorno con la nostra Associazione – commentano dall’associazione nata per tenere viva la memoria di “Koeman” e stare vicini a Claudia e Liam, compagna e figlio di Alessio -. Grazie a OSL Basket Garbagnate, al sindaco e a tutta l’amministrazione per aver pensato a questa iniziativa e averla resa realtà». Il 26 settembre si terrà l’inaugurazione del campetto da basket dell’oratorio San Luigi alle 15, un altro segno per ricordare Alessio “Koeman” Allegri.

La Osl, sul proprio sito e sui propri canali, ha espresso la felicità e l’emozione per la dedica della palestra comunale all’ex capitano del team, allenatore dei ragazzi delle giovanili e uomo simbolo della società: «Quel nome sarà per noi energia, motivazione, stimolo, ed una enorme, piacevole responsabilità. Dalle partite al più apparentemente banale degli allenamenti, quel nome sarà lì a ricordarci cosa dovremo fare. Proveremo, ancora di più, ad onorare ciò che sei e ciò che ci hai lasciato. Tu hai forgiato la nostra identità, un modo di scendere in campo distinguibile, unico, tramandato alle ragazze ed ai ragazzi del vivaio, riconosciuto persino dagli avversari, che sanno bene cosa sia il DNA-OSL».

Generica 2020

«Entrando nella palestra delle Scuole Elementari di via Varese per l’intitolazione dell’impianto ad Alessio Allegri, tante persone sono venute a ringraziarmi. Ho molto apprezzato, ovviamente, ma questa volta Sindaco ed Amministrazione non hanno fatto nulla. I veri ringraziamenti vanno all’OSL Basket, all’Associazione “Alessio Koeman Allegri”, ai suoi familiari, alla moglie, agli amici, che a grande voce hanno chiesto l’intitolazione di questa struttura ad Alessio. Come amministrazione, abbiamo solo fatto da tramite con la Prefettura, curando con piacere la parte burocratica – ha detto il sindaco di Garbagnate Milanese Daniele Davide Barletta -. Questa palestra ha racchiuso la vita di Alessio: come atleta, come educatore, come allenatore, come maestro. Per lui, non è stato quindi solo uno spazio di divertimento: qui ha lasciato un’impronta nei ragazzi che ha educato, ed in realtà in tutte le persone che l’hanno conosciuto. Ha lasciato il suo segno anche su di me: quando abbiamo collaborato, da assessore prima, da sindaco più recentemente, ha sempre dato la massima disponibilità, col sorriso. Insieme, nel 2018, abbiamo inaugurato il campetto da Basket della Serenella. Ecco, vi prego, ogni volta che passate di là, sappiate che quel campo l’ha inaugurato lui! Quando tra poco scopriremo la targa, farò un passo indietro, perchè ritengo giusto e doveroso che quel gesto sia compiuto dai suoi familiari, dai suoi amici, dal Presidente dell’OSL Basket, che gli ha voluto davvero bene. Un domani, spero in un futuro molto vicino, a me piacerebbe però intitolare ad Alessio un altro spazio: dovete sapere che nel 2007, parlando della nostra Garbagnate, lui ed un suo amico, sono stati i primi a domandarmi in merito ad un Palazzetto dello Sport in Città; e così ha fatto ogni volta che ci siamo incontrati: ci teneva molto, per l’OSL Basket e per Garbagnate. Ecco, se l’amministrazione riuscirà a portare a compimento questo impegno con la cittadinanza e con gli atleti, vorrei che quell’impianto si chiamasse “Alessio Koeman Allegri”. Abbraccio i familiari, e tutte le tantissime persone che hanno voluto bene ad Alessio».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore