Quantcast

Don Armando saluta Saronno: “Una città meravigliosa, grazie per questi incredibili nove anni”

Nella mattinata di domenica 19 settembre è stata celebrata la messa solenne di ringraziamento per il prevosto mons. Armando Cattaneo, che lo scorso 31 agosto ha terminato il suo servizio pastorale a Saronno

Don Armando saluta Saronno: "Una città meravigliosa, grazie per questi incredibili nove anni"

È stata una messa speciale per la Comunità pastorale “Crocifisso Risorto” di Saronno quella che si è tenuta domenica 19 settembre nella chiesa dei Santi Pietro e Paolo di piazza Libertà.

Galleria fotografica

Don Armando saluta Saronno: "Una città meravigliosa, grazie per questi incredibili nove anni" 4 di 5

Nella mattinata infatti è stata celebrata la messa solenne di ringraziamento e di saluto per il prevosto mons. Armando Cattaneo, che lo scorso 31 agosto ha terminato il suo servizio pastorale a Saronno, dopo i nove anni fissati dalle regole diocesane che riguardano la cura delle Comunità pastorali.

Don Armando, 71 anni, originario di Bareggio e prevosto di Saronno dal 2012 quando sostituì Monsignor Maurizio Rolla, è stato sostituito da don Claudio Galimberti. Don Claudio, classe 1952, arriva da Garbagnate Milanese, dove è stato responsabile della comunità pastorale “Santa Croce”.

«I nove anni vissuti qui a Saronno sono stati superiori ad ogni attesa, non mi sarei mai immaginato che fossero così belli – ha commentato don Armando durante la cerimonia -. È una città meravigliosa. Un grazie per questi incredibili nove anni, però non potete chiedermi di camminare guardando indietro, non fatelo mai neanche voi, bisogna guardare avanti. Il futuro è più grande del passato, anzi più crescono gli anni e più le persone e gli incontri acquistano valore. I ricordi sono belli, ma vanno vissuti come una spinta per vivere meglio il tempo ci resta qui».

Due i regali portati in dono a don Armando per l’occasione: un quadro, donato dalla Comunità pastorale, rappresentante l’intervento di restauro in corso presso la chiesa di San Francesco e una stampa della cupola del Santuario di Saronno, raffigurante due angeli, donata dall’amministrazione comunale della città.

Generica 2020

«Don Armando ci lascia come eredità l’attenzione al bello – ha dichiarato il sindaco Augusto Airoldi -. È stato poi un precursore della tematica ambientale, con tutti gli impianti fotovoltaici che fatto installare in diversi stabili della parrocchia. La terza ed ultima eredità lasciata da don Armando è l’attenzione all’accoglienza: ha accolto nella sua casa canonica persone che sono arrivate in Italia con i barconi, lo ringraziamento per essere stato simbolo di accoglienza».

Il prossimo appuntamento è sabato 2 ottobre alle ore 18:00 in Prepositurale, con un momento di festa per l’arrivo ufficiale di don Claudio Galimberti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 Settembre 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Don Armando saluta Saronno: "Una città meravigliosa, grazie per questi incredibili nove anni" 4 di 5

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore