Quantcast

Intitolata al maratoneta Carlo Airoldi la palestra del centro sportivo di Origgio

Carlo Airoldi, il maratoneta di Origgio che nel 1896 andò a piedi da Milano ad Atene per partecipare alla prima edizione dei giochi olimpici, ma a cui fu impedito di correre

Origgio, intitolata al maratoneta Carlo Airoldi la palestra del centro sportivo

È stata intitolata alla memoria di Carlo Airoldi la palestra comunale di via Vivaldi ad Origgio.

Galleria fotografica

Origgio, intitolata al maratoneta Carlo Airoldi la palestra del centro sportivo 4 di 4

Nato alla Cascina Broggio di Origgio il 21 settembre 1869, Airoldi nel 1896 compì una grande impresa: da Milano ad Atene a Piedi per vincere la maratona delle prime Olimpiadi moderne. Non aveva i soldi per pagarsi il viaggio e lui, corridore per passione, decise di andarci a piedi. Dopo un mese di viaggio, al suo arrivo ad Atene, il Comitato Olimpico gli disse che non avrebbe potuto partecipare alla competizione. Motivo: dopo la vittoria della Milano-Barcellona, nel 1895, durante la quale si era persino portato sulle spalle per qualche chilometro il secondo classificato perché colpito da crampi, aveva accettato poche lire per pagarsi il viaggio di ritorno a Milano in treno. Per poco Carlo Airoldi, nato a Origgio e all’epoca dei fatti 26enne, non entrò nella storia sportiva.

Carlo Airoldi, il varesino che avrebbe potuto vincere la Maratona della prima Olimpiade moderna

L’intitolazione è avvenuta domenica 12 settembre in occasione della festa patronale del paese e in concomitanza con il 50esimo anno dalla fondazione della Polisportiva Airoldi, società sportiva nata agli inizi degli anni ’70 con lo scopo di  le discipline allora esistenti e di promuovere nuove attività.

Carlo Airoldi, un’incredibile storia olimpica

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 Settembre 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Origgio, intitolata al maratoneta Carlo Airoldi la palestra del centro sportivo 4 di 4

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore