Quantcast

Ospedale di Saronno, in autunno torna la degenza in Oncologia: “Reparto nuovo e servizi potenziati”

La notizia è emersa nel pomeriggio di giovedì 9 settembre, durante la visita del reparto, recentemente interessato da importati lavori di ristrutturazione, con dirigenti della ASST Valle Olona e il presidente della Commissione sanità di Regione Lombardia Emanuele Monti

Reparto di Oncologia, Saronno

Sarà presto pronto ad ospitare nuovamente i letti di degenza il reparto di Oncologia dell’ospedale di Saronno. La notizia è emersa nel pomeriggio di giovedì 9 settembre, durante la visita del reparto, recentemente interessato da importati lavori di ristrutturazione (qui il punto sui lavori di rinnovamento).

Galleria fotografica

Reparto di Oncologia, Saronno 4 di 10

A visitare il sesto piano del padiglione verde, ora interamente dedicato all’Oncologia, c’erano Emanuele Monti, presidente della Commissione sanità e Politiche sociali di Regione Lombardia, Claudio Arici, direttore sanitario ASST Valle Olona, Marco Passaretta, direttore amministrativo ASST Valle Olona e Roberta Tagliasacchi, direttore del presidio ospedaliero di Saronno.

Il prossimo autunno tornerà quindi il servizio di degenza con otto posti letto: «Sono tutte notizie che vanno verso un ritorno alla normalità, ora serve accelerare sull’accorciamento delle liste di attesa: proprio in questi giorni verranno definite le risorse per tutti i presidi ospedalieri della Lombardia» ha commentato il consigliere regionale Emanuele Monti. 

Un lavoro di quadra con i presidi ospedalieri di Busto e Gallarate

Durante i momenti più drammatici dell’emergenza sanitaria, quando l’ospedale di Saronno era dedicato quasi esclusivamente ai casi Covid, l’Oncologia era stata temporaneamente spostata presso il presidio ospedaliero di Busto Arsizio, che per continuare a garantire assistenza sanitaria ai malati oncologici del Saronnese ha lavorato in stretta sinergia con l’ospedale di Gallarate e l’equipe medica di Saronno.

In aggiunta, l’associazione Saronno Point Onlus da marzo 2020 ha attivato un servizio gratuito di trasferta dall’ospedale di Saronno all’ospedale di Busto Arsizio per tutti i malati oncologici che avessero necessità di recarsi in ospedale per fare esami o terapie.

A fine settembre 2020 poi, il reparto Oncologico diretto dal dottor Claudio Verusio era ripartito nel presidio ospedaliero di piazzale Borrella con il day hospital e la radioterapia e con lavori di rinnovamento e ampliamento, conclusi lo scorso luglio.

Il potenziamento dei servizi

A presentare infine i servizi da anni presenti nel reparto Oncologico di Saronno e al momento in fase di potenziamento sono stati la dottoressa Maria Marconi, psicologa e psicoterapeuta dell’Oncologia medica dell’Ospedale di Saronno e Salvatore Artale, direttore dell’Unità di Oncologia dell’Ospedale di Gallarate Busto-Arsizio.

Il servizio di Psiconcologia innanzitutto, che accoglie e cura pazienti e famigliari: «Facciamo un’attività di screening, trattando stress e bisogni di tutti i pazienti che ne fanno richiesta – spiega la dottoressa Maria Marconi -. Lo scopo è prevenire il disagio psicologico del paziente, questo permette alle cure di avere un impatto diverso».

Altro importante servizio è l’Unità di terapia di supporto, una corsia preferenziale per i pazienti oncologici che hanno necessità di ricevere assistenza per gli effetti collaterali delle terapie: «Anziché passare dal pronto soccorso, i pazienti sono gestiti in day hospital attraverso un percorso facilitato – dichiara il dottor Salvatore Artale -: dopo un primo contatto telefonico, nel giro di pochissimo tempo vengono visitati e trattati per mitigare gli effetti collaterali delle cure. Offriamo poi un importante supporto nutrizionale, sia artificiale che che dietetico durante la terapia».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 Settembre 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Reparto di Oncologia, Saronno 4 di 10

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore