Quantcast

Solaro, pronta a tornare in piena funzionalità la scuola Maria Mascherpa

Nel corso dell’ultimo anno, l’amministrazione comunale di Solaro ha provveduto a completare un intervento di totale rinnovamento per la rimozione dell’amianto, il rifacimento del tetto, l’adeguamento strutturale dell’impianto elettrico e l’ottimizzazione degli spazi

Solaro, pronta a tornare in piena funzionalità la scuola Maria Mascherpa

Pronta a tornare in piena funzionalità la scuola Maria Mascherpa di via San Francesco facente parte dell’Istituto Comprensivo Regina Elena. Nel corso dell’ultimo anno, l’amministrazione comunale di Solaro ha provveduto a completare un intervento di totale rinnovamento per la rimozione dell’amianto, il rifacimento del tetto, l’adeguamento strutturale dell’impianto elettrico e l’ottimizzazione degli spazi.

Galleria fotografica

Solaro, pronta a tornare in piena funzionalità la scuola Maria Mascherpa 4 di 5

L’investimento da parte del Comune di Solaro per completare l’opera supera di poco il milione di euro.

In queste ore fervono i preparativi per la cerimonia di inaugurazione che si terrà sabato 11 settembre alle ore 10 (informazioni al link riportato di seguito https://www.comune.solaro.mi.it/c015213/po/mostra_news.php?id=983&area=H) e per la ripresa delle lezioni di lunedì 13 settembre.

Cronistoria:
A luglio 2019 viene definita la necessità di intervenire sugli ambienti scolastici.
Il 21 novembre 2019 i primi rilievi evidenziano la presenza di amianto in alcune parti della scuola Mascherpa, successive rilevazioni scongiureranno ogni rischio per la salute.
Il 16 gennaio 2020 viene avviato l’iter per l’opera di rimozione dell’amianto. Il 20 marzo 2020, in piena pandemia, coordinando le azioni in smart working, il Comune ottiene un finanziamento regionale.
Il 9 aprile 2020 viene deliberato il progetto che contiene la rimozione dell’amianto ma anche diverse migliorie alla struttura (quadro economico di 560mila euro di cui 192mila finanziati da Regione Lombardia).
Il 18 maggio 2020 viene avviato il procedimento di gara, aggiudicata il 2 luglio 2020. Il 12 agosto 2020 l’azienda prima classificata rinuncia, dichiarando di non avere a disposizione le maestranze atte a completare l’opera.
Il 28 settembre 2020 una nuova azienda apre il cantiere. Il 22 dicembre 2020, dopo le rilevazioni ottenute pochi giorni prima, viene approvato in giunta il progetto per il rifacimento del tetto, necessario per non inficiare l’opera ormai definita all’interno dell’edificio (quadro economico di 270mila euro da fondi di bilancio).
Il 29 dicembre 2020 si aggiunge la variante per il rifacimento dell’impianto elettrico, l’ottimizzazione di alcuni spazi, la realizzazione dell’aula di informatica e la creazione di una porta di comunicazione con il nuovo plesso della scuola intelligente (quadro economico di 130mila euro da fondi di bilancio).
Sono stati sostituiti anche gli arredi (con nuovi banchi, sedie e cattedre in stile montessoriano) con l’ottenimento di un finanziamento di 70mila euro del Pon da parte dell’ufficio Scuola.
L’11 marzo 2021 viene approvata un’ulteriore variante al progetto per migliore le condizioni strutturali del tetto (quadro economico di 80mila euro da fondi di bilancio).
L’8 aprile 2021 iniziano a rientrare nel plesso le prime classi, ospitate precedentemente in oratorio.
Il 13 settembre 2021 la scuola Maria Mascherpa torna a piena disposizione di tutti gli alunni e del personale scolastico per l’inizio del nuovo anno.

Il sindaco di Solaro Nilde Moretti: «Abbiamo affrontato un percorso accidentato e pieno di difficoltà che sorgevano mano a mano che il progetto prendeva forma; dalla pandemia durante la quale non abbiamo mai pensato di rinviare i nostri propositi nonostante vi fossero tutte le possibilità e le attenuanti del caso, al ritiro della prima azienda che si era aggiudicata i lavori, passando dall’accesso ai fondi ottenuto grazie ad un eccezionale lavoro degli uffici e da considerevoli varianti sul piano originale che hanno richiesto adeguamenti e soluzioni veloci.
Ma ne siamo usciti in tempi più rapidi di quello che un impegno del genere avrebbe potuto richiedere, grazie alla fondamentale sinergia tra tutti gli attori coinvolti.
Voglio ringraziare personalmente il parroco don Giorgio Guidi per il sostegno logistico con la concessione delle aule dell’oratorio, il dirigente scolastico Daniele Dallatommasina e tutto il personale scolastico per l’instancabile lavoro di questi mesi, l’azienda Sodexo per l’importante supporto fornito, l’azienda del trasporto scolastico per la disponibilità, gli agenti della Polizia Locale per il coordinamento su più plessi, gli uffici comunali per l’incessante lavoro e, ultimi ma non ultimi, i volontari che hanno contribuito a rendere sicuri e puntuali ingressi e uscite dalle scuole.
È stata un’opera di comunità ed è per questo che è riuscita così bene».

Christian Caronno, assessore all’Edilizia Scolastica: «Sin dall’inizio del nostro mandato amministrativo, abbiamo sempre dato rilevanza all’importanza del ruolo della scuola e degli ambienti scolastici.
Quando ci siamo trovati di fronte alla necessità di intervenire per la sicurezza dei ragazzi – anche se il pericolo era stato scongiurato dai rilievi e per Legge erano sufficienti delle opere di contenimento – non abbiamo esitato a introdurre risorse importanti dal punto di vista organizzativo ed economico.
Restituiamo alla popolazione scolastica una struttura completamente rinnovata, in cui studiare sarà più bello, semplice e sereno.
Senza contare che in questi mesi il nostro impegno non si è ridotto al plesso Mascherpa, ma abbiamo completato rilevanti opere anche alla Don Milani ed alla Pirandello: in totale, prima di arrivare a metà mandato abbiamo già speso un milione e mezzo di euro per il futuro dei nostri ragazzi».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 Settembre 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Solaro, pronta a tornare in piena funzionalità la scuola Maria Mascherpa 4 di 5

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore