Quantcast

Saronno, il sindaco Airoldi: “Disponibili ad accogliere famiglie in fuga dall’Afghanistan”

Il Comune di Saronno è disponibile ad accogliere famiglie afghane. È questo quanto ha comunicato il sindaco Augusto Airoldi nella mattinata di lunedì 23 agosto al vice prefetto di Varese Fabio De Fanti

Augusto Airoldi

Il Comune di Saronno è disponibile ad accogliere famiglie afghane. È questo quanto ha comunicato il sindaco Augusto Airoldi nella mattinata di lunedì 23 agosto al vice prefetto di Varese Fabio De Fanti, evidenziando la disponibilità dell’amministrazione comunale di ricevere sul proprio territorio “un numero, ancorché limitato, di famiglie”. 

«Della crisi afghana ci interessa, in questo momento, il dramma umanitario – si legge nella nota del sindaco Airoldi –. Non perché vogliamo evitare domande su quanto accaduto in quel martoriato Paese negli ultimi vent’anni o sulle responsabilità che, in quanto occidentali, portiamo. Piuttosto perché le sconvolgenti immagini rilanciate dai circuiti internazionali, che raccontano, probabilmente, solo uno scampolo di quello che sta realmente accadendo, interpellano direttamente il nostro essere donne e uomini che vivono in un Paese conquistato alla democrazia e al rispetto dei diritti fondamentali da chi ha pagato con la vita per noi».

L’appello era stato lanciato qualche giorno fa da diverse associazioni e gruppi del territorio, tra cui la Società della Cura del Saronnese e l’Università delle migrazioni, che hanno esplicitamente chiesto all’amministrazione comunale di Saronno di rendersi disponibili ad accogliere famiglie profughe provenienti dall’Afghanistan.

«Una sensibilità che ci trova attenti – conclude la nota del sindaco Airoldi – come abbiamo dimostrato con il recente stanziamento di oltre 600.000 Euro per le famiglie saronnesi più provate dalle conseguenze dei lunghi mesi di pandemia».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 Agosto 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore