Quantcast

Astuti (Pd): “Dalla Regione no agli impegni chiesti per i medici di base e non un euro per il Varesotto”

Il consigliere regionale e capodelegazione del Pd in Commissione sanità Samuele Astuti a seguito della bocciatura di tutti gli emendamenti al bilancio di assestamento presentati

samuele astuti

«Dalla Regione no agli impegni chiesti per i medici di base e non un euro per il Varesotto».

Ad affermarlo è il consigliere regionale e capodelegazione del Pd in Commissione sanità Samuele Astuti a seguito della bocciatura di tutti gli emendamenti al bilancio di assestamento presentati.

«Sono profondamente deluso.- commenta Astuti- Avevo chiesto risorse per fronteggiare l’emergenza medici di base, con incentivi per  coprire gli ambiti carenti da almeno 6 mesi, sostenendo le spese per l’assunzione di infermieri e  amministrativi e  fondi per aumentare l’entità delle borse di studio per gli specializzandi in medicina generale. Avevo chiesto risorse per finanziare una task force di mille professionisti da impiegare nel tracciamento dei positivi. In risposta ho ricevuto un secco no che è un no alla richiesta di  cura dei cittadini lombardi e un disimpegno verso le carenze del sistema sanitario tragicamente evidenziate dalla pandemia”.

 “Un no- conclude Astuti- diretto anche ai territori. Avevo chiesto risorse per finanziare macchinari diagnostici e di strumentazione per gli ospedali della provincia di Varese, dal Circolo al Del Ponte, a Cittiglio, Luino, Tradate, Angera, Somma lombarda, Gallarate, Busto Arsizio e Saronno. Un secco no anche alla richiesta di risorse per la caserma dei carabinieri di Marchirolo, per il peduncolo di Malnate e Vedano Olona, per la realizzazione di una ciclabile da Fagnano Olona a Busto Arsizio, per gli interventi negli stabili di edilizia pubblica dell’area di Azzate. Nulla anche per Sesto Calende per cui avevamo chiesto risorse per il recupero di un edificio da destinare a ostello, per il parcheggio della stazione ferroviaria, per la ciclabile in direzione Golasecca e nulla per Busto Arsizio dove avevamo chiesto risorse per Casa Canavesi Bossi e per gli impianti sportivi».

«La regione – conclude Astuti – non ha voluto destinare un solo euro. Uno schiaffo ai territori con i quali  ho avuto uno stretto confronto e che avevano avanzato queste richieste  a cui ho cercato di dare voce. Purtroppo invano».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore