Quantcast

Saronno, la Robur saluta e ringrazia don Armando

Festa per i successi sportivi e saluto e ringraziamento per Don Armando Cattaneo, «un sacerdote e, soprattutto, un uomo che ha saputo dare molto alla Robur, ai ragazzi della Robur e a tutta la comunità saronnese»

Generica 2020

In una giornata speciale per lo sport saronnese e per quello italiano, grazie alla promozione in serie B della Robur Basket, alla vittoria azzurra agli Europei e alla finale di Berrettini a Wimbledon, anche nel mondo del tennis c’è stato un motivo per festeggiare con un ospite speciale.

Al Centro Sportivo Robur è stato festeggiato il salto di categoria dei ragazzi di coach Tato Grassi, ma anche i successi della squadra femminile di tennis passata dalla C alla B e quella maschile dalla serie B2 alla serie B1.

A completare la giornata c’è stato un pranzo di saluto e ringraziamento per Don Armando Cattaneo, «un sacerdote e, soprattutto, un uomo che ha saputo dare molto alla Robur, ai ragazzi della Robur e a tutta la comunità saronnese».

I momenti dei saluti sono stati i più intensi ed emotivamente coinvolgenti.

Le parole del presidente del CTC Ceriano Robur, Severino Rocco, e del responsabile organizzativo del Gruppo Sportivo Robur Saronno, Giorgio Nocera, hanno espresso tutto l’affetto e l’attaccamento al caro Don Armando. A Saronno resterà di lui il ricordo delle molte cose fatte e la sua vicinanza alla realtà quotidiana delle cose.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore