Quantcast

Fagioli (Lega): «Mozione DDL Zan: “Doveroso un passaggio in commissione prima del Consiglio comunale”

Nota di Raffaele Fagioli, capogruppo in Consiglio comunale a Saronno per la Lega Lombarda Saronno in merito alla mozione sul DDL Zan discussa nel Consiglio comunale di mercoledì 30 giugno

Saronno, il nuovo consiglio comunale

Nota di Raffaele Fagioli, capogruppo in Consiglio comunale a Saronno per la Lega Lombarda Saronno in merito alla mozione sul DDL Zan discussa nel Consiglio comunale di mercoledì 30 giugno. 

Inutile nascondersi dietro un dito, consigliere Moustafa. La mozione era ben nota alle forze di maggioranza, quindi anche a lei, ben prima che fosse protocollata e inserita all’ordine del giorno del Consiglio comunale. E sicuramente è stata ampiamente dibattuta tra le forze di maggioranza tant’è che ne sono derivati emendamenti concordati a tavolino e malamente gestiti in consiglio comunale.

La verità è che avremmo potuto analizzare la mozione in commissione, dove ci sarebbe stata la possibilità di un confronto non vincolato a giochi di forza e tempi ristretti tipici del consiglio comunale. Senza volerle insegnare il lavoro di presidente di commissione, sarebbe bastato indire una riunione convocando i firmatari della mozione per esporre i contenuti e valutare le eventuali modifiche necessarie a soddisfare le sensibilità di tutti. Dal dibattito in commissione sarebbe potuto derivare, forse, un testo migliore e magari anche condiviso da altre forze politiche. Invece il tutto si è risolto, come emerso con forza durante il consiglio comunale, con un braccio di ferro tra pasdaran del DDL Zan: cattolici, laici, moderati e quant’altro compone questa maggioranza arcobaleno che di teste, a quanto pare, ne ha ben più delle tre ipotizzate dall’ex sindaco Alessandro Fagioli.

Raffaele Fagioli, ex presidente della commissione Trasparenza

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore