Quantcast

Lega e assessore, battibecco sulla ristrutturazione della Fontana di via I Maggio

Dopo le app e l’accessibilità della città, un altro botta e risposta tra la sezione cittadina della Lega e l’assessore ai Lavori Pubblici di Saronno Novella Ciceroni

Generica 2020

Dopo le app e l’accessibilità della città, un altro botta e risposta tra la sezione cittadina della Lega e l’assessore ai Lavori Pubblici di Saronno Novella Ciceroni. Questa volta l’argomento sul tavolo è la ristrutturazione della Fontana di via I Maggio: la ripartenza dei lavori è stata presentata con una nota del Comune nella giornata di ieri, giovedì 24 maggio, ma il Carroccio reclama la paternità e i meriti del progetto:

Quando i saronnesi con oggi qualche capello bianco erano ancora bambini, gli ultimi zampilli d’acqua della fontana di via I Maggio hanno rinfrescato le nostre estati cittadine.

Da allora si sono succedute amministrazioni di ogni colore politico che non hanno mai investito né una Lira né un Euro per la manutenzione e riqualificazione di quel caratteristico segno di Saronno.
La storica fontana di via I Maggio è oggi in fase di ristrutturazione grazie ad un progetto, finanziato con dei fondi regionali, che l’amministrazione Fagioli ha deciso di destinare alla riqualificazione di un simbolo della città abbandonato da decine di anni.

I documenti parlano chiaro: DUP, piano delle opere pubbliche, determinazione n. 585, tutti pubblicati entro la prima metà di settembre 2020.
Proprio quel Sindaco Fagioli, quell’amministrazione Lega, definita delle “salamelle”, “incapace”, “senza una visione”, da chi oggi, in maggioranza, non è capace di fare alto che intestarsi i meriti altrui.
Assessore, amici del PD, quando smetterete di fingere oggi entusiasmo per qualcosa che ieri avete snobbato, insultato, e criticato?
Capiamo che finora non avete nulla di concreto da vantare, e il vostro atteggiamento non fa sperare in niente di diverso nel prossimo futuro, ma contare unicamente sul fatto che spesso i cittadini non hanno tempo di approfondire e saranno ancora ingannati dalle vostre dichiarazioni è veramente triste.
Perché se vogliamo andare nel concreto, i casi sono due: o non state usando i soldi del bando regionale che   per vostra incapacità vi siete fatti scappare non terminando i lavori entro i termini previsti, oppure avete ritardato l’inizio lavori all’estate 2021 per far dimenticare ai saronnesi di chi sono realmente i meriti di questi lavori che la città aspettava da tempo immemore.

È chiaro che un’amministrazione come la vostra, che sta attuando il bilancio previsionale 2021 dell’amministrazione Lega, per coerenza sta continuando ad attuare il programma amministrativo di Fagioli; abbiate almeno il buon gusto di non lasciarvi andare ad entusiastiche esternazioni. Quello che oggi festeggiate e indebitamente rivendicate, è ciò che con sonore menzogne avete insultato per accaparrarvi la poltrona, molto traballante, che scaldate quotidianamente.

Portate a termine il compito copiato come si conviene agli studenti meno preparati, ma tenete il basso profilo che compete a chi sa di essere un furbetto, senza voler giocare a fare i primi della classe sul lavoro altrui, altrimenti vi continuerete ad esporre alle figure peggiori.

La replica dell’assessore Ciceroni, fondatrice e presidente del gruppo civico Obiettivo Saronno, è affidata al suo profilo social:

Il progetto di riqualificazione della fontana di via Primo Maggio mi piaceva un anno fa e mi piace ancora di più ora che ho scoperto chi è la progettista, la passione che mette nel suo lavoro indipendentemente da chi sia il Sindaco o l’Assessore.

Non mi appartengono le contrapposizioni basate unicamente sull’appartenenza ad uno o all’altro schieramento di partito: se un’azione, un programma, un progetto e’ buono, qual è il motivo per cui non lo si debba portare avanti? Di più, non portandolo a compimento, si farebbe un danno alla cittadinanza.

Come per ogni cantiere messo in atto da quando si è insediata la nostra Amministrazione, abbiamo scelto di informare i cittadini su ciò che stava accadendo sotto i loro occhi e così è stato anche per la fontana. Chi è attento sa leggere nel comunicato da dove viene il finanziamento, perché è stato concesso dalla Regione e che una parte dei lavori è rimasta fuori: e’ nostro il compito di seguire la realizzazione di quest’opera in modo che sia portata a termine nel miglior modo possibile nell’interesse dei cittadini saronnesi, e non mi sottrarrò a questo compito nè qualcuno può impedirmi di farlo con entusiasmo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore