Quantcast

Elezioni amministrative: a Cislago Lega e Fratelli d’Italia viaggiano per ora su binari diversi

Se a livello provinciale i rapporti tra i due partiti sono buoni, in paese per i due gruppi sembrano delinearsi due percorsi diversi in vista delle elezioni

Elezioni Gemonio 2020

Una matassa difficile da dipanare quella presente nel panorama politico del centrodestra cislaghese. Le sezioni locali di Fratelli d’Italia e Lega sembrano camminare su due binari paralleli in vista delle elezioni amministrative del prossimo autunno e, per come stanno ora le cose, difficilmente potranno trovare un punto di intersezione nei prossimi mesi, che saranno decisivi perché la campagna elettorale entrerà nel vivo. Se a livello provinciale i rapporti tra i due partiti sono buoni, come sottolinea il referente della Lega per il sud della provincia Andrea Tomasini, a livello locale le cose sembrano essere diverse. «Il problema sono i rapporti personali, non i rapporti politici» commenta a riguardo Tomasini.

Proprio in vista delle amministrative, il gruppo cislaghese della Lega ha deciso di puntare nuovamente sull’ex sindaco Gian Luigi Cartabia, che lo scorso febbraio, dopo mesi di continui scontri tra i gruppi di maggioranza, ha presentato le dimissioni. Una decisione, quella di scommettere nuovamente sull’ex primo cittadino, condivisa anche dai vertici provinciali del partito: «Cartabia per noi è un sindaco uscente, perché il suo percorso amministrativo comunque l’ha fatto – spiega Tomasini -. Allo stato attuale siamo in una fase in cui ci sentiamo di portare avanti le istanze della nostra sezione. Chiaramente siamo nell’ottica di lavorare per aggregare il centrodestra e siamo disponibili ad ascoltare tutte le forze politiche. Ci saranno sicuramente altri incontri tra il centrodestra, ci siederemo attorno ad un tavolo e valuteremo, però allo stato attuale non ci sono elementi che possano far cambiare idea su Cartabia e nei prossimi incontri chiederemo condivisione sul suo nome».

Dall’altra parte Fratelli d’Italia ha espresso il suo appoggio al movimento civico “Uniamo Cislago”, attivo già da qualche mese in vista della competizione elettorale, recentemente anche attraverso un questionario distribuito alla cittadinanza per la formazione del programma elettorale.

Una disponibilità ad entrare a far parte della nascente lista civica che Fratelli d’Italia sottolinea di aver proposto alla Lega, come racconta Cristiano Fagioli, coordinatore del Collegio di Saronno del partito insieme a Gianangelo Tosi: «Da parte nostra l’apertura c’è stata, con l’unico paletto di non avere ancora Cartabia – commenta Fagioli -. È un sindaco che ha dato le dimissioni e che ha dimostrato i propri limiti, perché non ha saputo dare risposte e non ha mai voluto condividere quello che poteva essere implementato sul territorio. Da parte nostra abbiamo quindi proposto, poi loro hanno preso decisioni diverse».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 Maggio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore