Quantcast

A Saronno le vaccinazioni di massa dovrebbero partire il 12 aprile. 115 mila persone vaccinate entro l’autunno

Lo ha comunicato nella mattinata di sabato 27 marzo il sindaco di Saronno Augusto Airoldi. Cinque le linee di vaccinazione che verranno attivate all'interno della ex palestra della Pizzigoni, per arrivare a vaccinare tra le 600 e le 700 persone al giorno

Saronno, parte la campagna vaccinale antinfluenzale alla Pizzigoni

Dovrebbe essere attivo dal prossimo 12 aprile il centro vaccinale di Saronno all’interno della palestra dell’ex scuola Pizzigoni, uno dei cinque hub in provincia di Varese individuati da Regione Lombardia per le vaccinazioni di massa.

Lo ha comunicato nella mattinata di sabato 27 marzo il sindaco di Saronno Augusto Airoldi. Cinque le linee di vaccinazione che verranno attivate all’interno della struttura, per arrivare a vaccinare tra le 600 e le 700 persone al giorno.

Secondo le previsioni di Ats Insubria il centro dovrà essere aperto sette giorni su sette per circa 12 ore al giorno, dalle 8 di mattina alle 8 di sera. «Un impegno gravoso che verrà gestito sotto il controllo e la regia della Protezione civile in collaborazione con la Croce Rossa Italiana – ha precisato il sindaco Airoldi –.  In quella struttura verranno vaccinati cittadini non solo di Saronno, ma anche di altri 13 paesi tra la provincia di Varese e quella di Como. Tendenzialmente si lavorerà su due turni da sei ore ciascuno inizialmente per sei giorni a settimana, passate poi le prime settimane di rodaggio dovremmo arrivare a sette giorni alla settimana».

L’hub vaccinale di Saronno sarà il punto di riferimento non solo per i cittadini di Saronno, ma anche per quelli dei Comuni di Bregnano, Carbonate, Caronno Pertusella, Cermenate, Cislago, Gerenzano, Locate Varesino, Origgio, Mozzate, Rovellasca, Turate, Uboldo e Rovello Porro, per un totale di 115 mila persone.

«La struttura è pronta, qualora Ats volesse vaccinare già dalla prossima settimana noi siamo pronti – ha commentato il sindaco Airoldi -. Questi giorni in più che abbiamo li useremo per rendere più confortevole la struttura. Abbiamo pensato di rendere disponibile nelle sale e nei corridoi della palestra dove verranno effettuate le vaccinazioni una mostra fotografica sugli affreschi del santuario di Saronno. Stiamo lavorando anche per avere dei giovani musicisti che singolarmente possano produrre un po’ di musica per allietare la presenza dei cittadini che passeranno di lì per la vaccinazione».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 Marzo 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore