Quantcast

Scuola, le superiori tornano in classe: sensazioni e impressioni degli studenti saronnesi

Con il passaggio della Lombardia alla zona arancione i ragazzi delle scuole superiori sono tornati sui banchi dopo un lungo periodo di didattica a distanza, con ingressi scaglionati e presenza fino al 75%

Un giorno particolare, che per tanti studenti assomiglia molto a un nuovo primo giorno di scuola. Oggi, lunedì 25 gennaio, anche i ragazzi delle scuole superiori sono tornati in classe, seppur con ingressi scaglionati e presenza fino al 75%.

Dopo un lungo periodo trascorso a casa e fatto di didattica a distanza si torna dunque sui banchi, tra sensazioni e impressioni opposte. C’è che è felice di rivedere compagni di classe e professori e chi invece avrebbe preferito proseguire con le lezioni online per ridurre al minimo i rischi legati al Covid.

«Ritroviamo i nostri compagni e siamo contenti di questo», dicono due studenti del Liceo Legnani. «Come in occasione del primo rientro si vive un po’ l’attimo con la paura che poi questa situazione possa finire di nuovo, ci sono tante incognite – ci spiega uno studente dell’Arcivescovile -. La didattica a distanza nella mia scuola ha funzionato bene, ma sono molto contento di tornare in classe».

«Era meglio stare a casa perché per me  è pericoloso andare a scuola, ad ottobre non abbiamo fatto neanche due settimane di lezione – racconta una studentessa -. Noi abbiamo avuto anche dei positivi in classe e quindi tra settembre e ottobre sono stati più i giorni in cui siamo rimasti a casa che quelli in cui siamo andati a scuola».

Nota dolente rimangono comunque i trasporti, un problema soprattutto per chi non vive nelle immediate vicinanze di Saronno: «Il problema più grande è che si esce alle 16 e chi ha il pullman deve aspettare fino alle 17 e alla fine rientra a casa alle 18 – commenta uno studente di Novate Milanese -. A volte eliminano le corse dei bus oppure i treni sono affollati e quindi non si può salire, quindi per ora mi stanno accompagnando in macchina»

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore