Quantcast

Saronno, Rete Rosa: “Un nastro infinito di pensieri contro la violenza sulle donne”

Il Centro Territoriale Antiviolenza Rete Rosa lancia l'iniziativa "Nastro infinito": un nastro simbolico per raccogliere tutti i messaggi di coloro che vorranno dedicare un pensiero alla violenza di genere

Generica 2020

Per celebrare la ricorrenza del 25 novembre, la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, il Centro Territoriale Antiviolenza Rete Rosa lancia l’iniziativa “Nastro infinito”: un nastro simbolico per raccogliere tutti i messaggi di coloro che vorranno dedicare un pensiero alla violenza di genere. 

«Anche se la pandemia ci ha portato ad una quotidianità diversa, di lontananza e spesso anche di sofferenza, abbiamo tenuto viva la nostra Rete cercando nuove soluzioni per essere presenti e sostenere chi deve fare i conti ogni giorno con situazioni di difficoltà e pericolo – scrive l’associazione –. E anche in questo 25 novembre che non ci può vedere in piazza, con eventi sul territorio, non ci siamo fermate e non abbiamo intenzione di farlo: il Covid-19 non frena il nostro impegno contro la violenza sulle donne. La rete continua a crescere. Lo scorso anno il 25 novembre, abbiamo portato per le vie della città la nostra rete rosa tessuta ad uncinetto, lunga 19 metri, creata e sostenuta da uomini e donne, cittadini, studenti delle scuole dove eravamo intervenute, dai nostri nodi essenziali di rete, Carabinieri, assessori, assistenti sociali. Una rete simbolo del lavoro quotidiano con enti e associazioni che il nostro Centro svolge e di quanto la nostra associazione sia coinvolta sul territorio: è qui che noi stendiamo la nostra rete, la costruiamo giorno per giorno, la ripariamo, stringiamo nuovi nodi per combattere insieme la violenza. Una Rete Rosa che tanti sostenitori conoscono e contribuiscono a far crescere giorno per giorno, anche solo con un pensiero».

«In molti nel 2019 hanno legato un nastro alla rete con un loro pensiero, un messaggio – continua l’associazione – Il nastro suggerisce l’idea di legame. Con i nastri si legano i capelli o si ornano dei doni. Sui nastri delle macchine da scrivere sono state impresse in tempi passati le parole emozionanti di scrittrici e scrittori. I nastri che vengono annodati alla rete rosa hanno un significato speciale perché rappresentano un messaggio importante, un’invocazione, contro la violenza sulle donne. Quest’anno non potremo sfilare per le vie della città e non potremo raccogliere e annodare alla nostra rete i vostri pensieri, ma continuiamo a tesserla per renderla sempre più grande, sempre più resistente. Per questo ci servono i vostri messaggi. Li raccoglieremo online per creare il nastro infinito, in continua crescita, il filo comune di una comunità che lavora insieme contro la violenza nelle relazioni. Vi invitiamo perciò ad inviare il messaggio che vorreste vedere legato alla rete a info@reterosa.eu, oggetto della mail nastro infinito. Vi aspettiamo!».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore