Quantcast

Cislago, inaugurata la panchina rossa simbolo contro la violenza sulle donne

È stata inaugurata nel pomeriggio di sabato 21 novembre una panchina rossa a Parco Castelbarco, simbolo contro la violenza di genere

Anche a Cislago una panchina rossa, il simbolo contro la violenza sulle donne

(Articolo modificato ore 18:00)

Galleria fotografica

Anche a Cislago una panchina rossa, il simbolo contro la violenza sulle donne 2 di 2

 

Una panchina rossa, color sangue, simbolo contro la violenza sulle donne è stata inaugurata oggi (21 novembre) dall’amministrazione comunale di Cislago all’interno del parco Castelbarco. Sulla panchina è stata apposta una targhetta con lo stemma del Comune di Cislago e una massima di Isaac Asimov “La violenza è l’ultimo rifugio degli incapaci”.

Il 25 novembre ricorre infatti la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, una data rappresentativa per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla violenza di genere, sulle discriminazioni nei confronti delle donne e sulle persistenti disuguaglianze tra uomini e donne.

 

Presenti all’evento il sindaco Gian Luigi Cartabia, le assessore Turconi e Patti e le consigliere Broli e Pacchioni. Assente per motivi di salute la consigliera Romina Codignoni. «Abbiamo voluto posizionare questa panchina come simbolo contro la violenza sulle donne, come segnale di vicinanza dell’amministrazione comunale a questa tematica» spiegano il primo cittadino Cartabia e l’assessora Turconi. 

«È importante dare un segnale e riconosciamo il valore di questo gesto simbolico – commenta la consigliera Debora Pacchioni, presente a rappresentanza del gruppo ViviCislago –. Ci auguriamo che questo segnale si traduca anche in altri gesti e iniziative durante tutto l’anno».

Per celebrare la ricorrenza del 25 novembre l’amministrazione comunale in collaborazione con il centro antiviolenza Rete Rosa di Saronno ha anche predisposto l’affissione di volantini informativi sul Codice Rosso, la legge approvata dal parlamento italiano nel 2019. La normativa innova la disciplina penale e processuale sulla violenza domestica e di genere, prevedendo tra le altre cose indagini più veloci attraverso corsie preferenziali.

 

La Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne venne istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite nel dicembre del 1999. Come data per celebrare questa ricorrenza venne scelto il 25 novembre per commemorare le tre sorelle Mirabal, attiviste politiche nella Repubblica Dominicana, barbaramente assassinate il 25 novembre del 1960 per ordine del dittatore domenicano Rafael Leónidas Trujillo.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 Novembre 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Anche a Cislago una panchina rossa, il simbolo contro la violenza sulle donne 2 di 2

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore