Quantcast

Rsa in difficoltà, all’ospedale di Saronno un modulo per ospitare pazienti in fase di recupero

Una soluzione per alleggerire la pressione sulle Rsa in difficoltà per l’alto numero di ospiti e personale contagiato dal coronavirus. Ats Insubria ha aperto un bando per cercare posti

Ospedale di Saronno

Una soluzione per alleggerire la pressione sulle Rsa in difficoltà per l’alto numero di ospiti e personale contagiato dal coronavirus.

Ats Insubria ha aperto un bando per cercare posti per spostare gli ospiti e alleggerire così la pressione sulle residenze per anziani.

Tra le strutture che hanno presentato le proprie candidature c’è anche l’ospedale di Saronno, all’interno del quale Asst Valle Olona ha individuato un modulo (insieme all’ospedale di Busto Arsizio) per andare incontro alle esigenze di Ats. Nella Asst Sette Laghi si sono messi a disposizione il presidio di Cuasso con 40 posti letto ampliabili sino a 100 per ospitare pazienti in degenza di sorveglianza, in fase di recupero.

La situazione delle residenze per anziani che registrano casi di positività è critica: sono circa 80 sulle 115 presenti sul territorio varesino e comasco di Ats Insubria ad avere registrato casi. In alcune situazioni e criticità sono gravi, tamponate parzialmente con l’invio  di personale da parte della Protezione Civile.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore