Quantcast

Elezioni a Saronno, Gilli annuncia l’appoggio alla coalizione di Airoldi

Pierluigi Gilli e la sua coalizione (tranne Azione) al ballottaggio per eleggere il sindaco di Saronno appoggeranno il candidato del centrosinistra

Airoldi Gilli

Nella serata di lunedì 28 settembre è arrivato il colpo di scena inseguito per tutta la domenica e solo rinviato di un giorno. Pierluigi Gilli e la sua coalizione (tranne Azione) al ballottaggio per eleggere il sindaco di Saronno appoggeranno il candidato del centrosinistra Augusto Airoldi.

Lo ha annunciato lo stesso ex sindaco saronnese con una nota:

«Pierluigi Gilli, per la Lista Civica “Con Saronno” e con Italia Viva, si è oggi incontrato con il candidato Augusto Airoldi, al quale ha comunicato l’intenzione di sostenere la sua candidatura a sindaco al ballottaggio del 4 e 5 ottobre, sottolineando la comune volontà di un serio impegno per la ripresa della città dalle difficoltà cagionate dalla pandemia e dai risultati non positivi dell’amministrazione uscente – scrive Gilli -. La scuola, lo sport, il sostegno ai cittadini colpiti dalle conseguenze del virus o già in stato di disagio, una corretta politica di bilancio, l’attenzione alle manutenzioni ordinarie, al patrimonio verde, all’ambiente, alle nuove forme di lavoro, all’efficienza del municipio sono considerate da entrambi punti qualificanti per la nuova amministrazione, così come i grandi progetti sulle aree dismesse e sul comparto storico di palazzo Visconti e pertinenze. Una forte azione, anche insieme ai comuni circostanti, per la salvaguardia dell’ospedale sarà il primo obiettivo cui lavorare sin dall’immediato. A conferma della volontà di collaborazione, Augusto Airoldi coinvolgerà concretamente nell’azione politico-amministrativa le competenze e le esperienze presenti tra gli appartenenti alla coalizione guidata da Pierluigi Gilli, il quale ha riaffermato la necessità politica della propria presenza moderata e di centro per la più ampia condivisione del governo della città in un periodo così difficoltoso».

Un altro tassello quindi che si aggiunge a quello messo da Airoldi e dai suoi con l’apparentamento formalizzato con Obiettivo Saronno.

L’ex sindaco ha collezionato 2203 voti pari all’11,75%, divisi tra le due liste che lo appoggiavano in questo modo: Con Saronno ha preso 1563 voti pari all’8,61%, Azione, Italia Viva e +Europa il 2,86% pari a 519 voti.

Augusto Airoldi al primo turno ha ottenuto il 34,62% pari a 6490 voti, 386 meno del suo rivale Alessandro Fagioli, sostenuto da Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia e Saronno al Centro (36,61% per il centrodestra). Con il 12,5% e i 2302 voti di Obiettivo Saronno sulla carta al ballottaggio la coalizione che riunisce Pd, lista Airoldi e Tu@ Saronno, più Con Saronno e Italia Viva, parte in vantaggio.

TUTTO SULLE ELEZIONI A SARONNO

Non sta con Airoldi e quindi nemmeno con Gilli Azione, il partito di Carlo Calenda, che nella lista “politica” a sostegno di Pierluigi Gilli ha partecipato al primo turno elettorale a Saronno:

«La nostra decisione di dar vita alla sezione saronnese di Azione e di aderire al progetto della lista unitaria con Italia Viva e +Europa a sostegno della candidatura di Pierluigi Gilli è stata motivata principalmente dal riconoscimento dell’urgenza e del valore della presenza di un’alternativa democratica, liberale e seria ai deliri populisti e sovranisti – si legge nella nota firmata dal gruppo di azione Saronno -. Tra i due candidati che ora si fronteggiano al ballottaggio, Augusto Airoldi è sostenuto da liste ispirate a valori certamente non distanti da quelli (liberali, popolari e riformisti) che animano il nostro partito, mentre Alessandro Fagioli, oltre ad essere il sindaco uscente di un’amministrazione che riteniamo gravemente insoddisfacente, è sostenuto da partiti (il suo in primis) di ispirazioni assolutamente incompatibili con il nostro orizzonte valoriale e con il nostro modo di intendere la politica. Apprendiamo però con preoccupazione dell’apparentamento ufficiale tra le liste a sostegno di Airoldi e Obiettivo Saronno, lista civica che si è caratterizzata, tra le altre cose, per una campagna elettorale basata su un chiaro rifiuto della politica dei partiti, considerati – a prescindere – disonesti e inaffidabili. Abbiamo riconosciuto infatti una certa assonanza nelle poco condivisibili dichiarazioni di Airoldi in merito all’opportunità di una giunta fatta solo di persone “nuove”, come se l’esperienza e la competenza fossero da considerarsi valori negativi. Vediamo quindi, nella scelta di Airoldi, oltre che una comprensibile mossa tattica, anche il rischio di una vera e propria scelta di campo, per cui l’alleato giusto per fronteggiare la lega finirebbe per essere il populismo, in una delle sue forme più attraenti: l’antipartitismo. Pertanto, considerata anche la nostra recente fondazione (29 luglio di quest’anno) e l’ancora ridotto numero di elettori che ci conoscono e ci seguono, non vediamo ad oggi motivi sufficienti per schierarci formalmente a sostegno di nessuno dei due candidati. Non per questo faremo mancare alla giunta, qualunque sia il suo colore politico, il nostro contributo fatto di proposte e di solleciti, come caratteristico del nostro impegno e dello stile di Azione. Speriamo, infine, per il bene di Saronno, che le forze democratiche e liberali presenti nella coalizione a sostegno di Airoldi sappiano far prevalere le loro istanze di serietà e competenza sulle pressioni giovanilistiche, antipartitiche e populistiche presenti nella stessa area. Parimenti, ci auguriamo che dal centrodestra a trazione leghista si discostino le forze popolari e liberali, che poco hanno certo a che fare con l’antieuropeismo e con il sovranismo contemporanei».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore