Quantcast

Saronno, Gilli ha deciso: “Nessun apparentamento”

Ufficiale l'accordo tra Airoldi e Obiettivo Saronno, la coalizione dell'ex sindaco ha scelto di non schierarsi nè col centrosinistra nè col centrodestra, che oggi ha portato in città i big locali della Lega

Elezioni Saronno 2020

Giornata chiave in vista del secondo turno elettorale a Saronno.

Firmato in mattinata l’apparentamento tra la coalizione di Augusto Airoldi e la lista civica Obiettivo Saronno, che al primo turno ha candidato Novella Ciceroni alla poltrona di sindaco.

Con questo accordo il centrosinistra spera di essersi assicurato una buona fetta dell’oltre 12,5% portato a casa dalla lista viola, 2302 voti che se confermati, tutti o in parte, garantirebbero un bel salto in avanti ad Airoldi, che ha preso il 34,62% al primo turno, mentre le liste a sostegno di Alessandro Fagioli hanno raggiunto il 36,61%, con una gap di soli 386 voti (6864 contro 6490).

Per tutta la giornata (e nei giorni precedenti) sono andate avanti le discussioni di entrambi gli schieramenti con l’altra coalizione esclusa dal ballottaggio, quella che al primo turno ha sostenuto Pierluigi Gilli. L’ex sindaco ha collezionato 2203 voti pari all’11,75%, divisi tra le due liste che lo appoggiavano in questo modo: Con Saronno ha preso 1563 voti pari all’8,61%, Azione, Italia Viva e +Europa il 2,86% pari a 519 voti. Gilli e i suoi hanno ascoltato sia centrodestra che centrosinistra, per decidere infine di non apparentarsi con nessuna delle due.

Fuori dai giochi il Movimento 5 Stelle (835 voti, 4,55%), con cui la coalizione di centrosinistra non ha ritenuto di fare accordi, nonostante le strizzate d’occhio arrivate dai pentastellati in diverse occasioni e nonostante le spinte per la ricerca di una soluzione “governativa” che mettesse insieme Pd e M5S.

Il centrodestra conta di confermare e aumentare i voti del primo turno e per farlo, soprattutto la Lega, si è mobilitata con gazebo e banchetti per tutto il weekend, con ospiti i big locali del partito, da Giancarlo Giorgetti a Francesca Brianza, Isabella Tovaglieri, Dario Galli, Leonardo Tarantino e Stefano Candiani. Il candidato sindaco Alessandro Fagioli, da 5 anni primo cittadino della città degli amaretti, ha sfoggiato un giubbotto con la scritta Saronno della Saronno Softball, finalista del proprio campionato nazionale. Banchetto in piazza anche per il centrosinistra, con il consigliere regionale del Pd Samuele Astuti a Saronno per sostenere Augusto Airoldi, mentre sabato i giovani della coalizione si sono dedicati ad una serata musicale.

LE ELEZIONI A SARONNO

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore