Quantcast

Saronno, i mister preferenza

I mister preferenza delle elezioni a Saronno sono Raffaele Fagioli e Francesco Licata, il primo della Lega, il secondo del Partito Democratico

Diretta elettorale Saronno Origgio

I mister preferenza delle elezioni a Saronno sono Raffaele Fagioli e Francesco Licata, il primo della Lega il secondo del Partito Democratico.

Galleria fotografica

Saronno, le preferenze lista per lista 4 di 11

Per il fratello del primo cittadino, presidente del consiglio comunale uscente, sono ben 271 le preferenze personali, mentre l’ex candidato sindaco del centrosinistra di 5 anni fa ne ha ottenute 188.

Bene nella lista Airoldi Laura Succi, Mattia Cattaneo e Andrea Picozzi, tutti sopra quota 100 (Succi 116, Picozzi 113, Cattaneo 100).

Nella Lega superano i 100 anche Claudio Sala e Riccardo Guzzetti (149 e 110), segretario cittadino e coordinatore dei giovani a livello locale e provinciale, mentre non viene premiato il capogruppo uscente Angelo Veronesi che si ferma a 39. L’assessore uscente Pierangela Vanzulli porta a casa 86 preferenze e la collega Lucia Castelli 21.

In Forza Italia ampiamente sopra i 100 Agostino De Marco e Mariassunta Miglino, la donna più votata tra le candidate consigliere e anche l’assessore uscente più votato con 149 voti (195 De Marco, secondo assoluto per numero di preferenze), mentre è buona anche la performance del giovane Federico Marri che supera i cento e porta a casa 103 preferenze. Non sfonda invece la coppia Silighini-La Gala che si ferma a 20 e 16 preferenze a testa.

I due capolista di Fratelli d’Italia, entrambi assessori uscenti, dominano all’interno della lista Meloni, con Gianpietro Guaglianone a quota 105 e Gianangelo Tosi a 79.

Per Saronno al Centro gli assessori uscenti Dario Lonardoni e Paolo Strano sono tra i pochi ad andare bene a livello di  preferenze personali, rispettivamente con 74 e 64 voti, mentre Diego Riva de Il Popolo della Famiglia ha raggiunto i 62 voti.

La sorpresa di questa tornata elettorale, Obiettivo Saronno (12,68% di lista), porta quattro candidati sopra quota 100 preferenze: i due membri della segreteria dell’associazione Luca Amadio e Cristiana Dho e i giovani Luca Davide e Lorenzo Puzziferri rispettivamente con 140, 118, 131 e 111 preferenze, mentre Lorella Moiso, altro membro del direttivo, si ferma a 83.

Nel PD oltre a Licata fa bene anche la consigliere comunale uscente Ilaria Maria Pagani con 115 voti, seguita da Mauro Rotondi con 94 e dal segretario cittadino Mauro Lattuada con 92.

In Tu@ Saronno fa il pieno Franco Casali con 126 preferenze, bene anche Francesca Rufini e Nourhan Moustafa con 71 e 76 preferenze.

Nella coalizione di Pierluigi Gilli la fanno da padrone Marta Gilli, Gabriele Musarò e Francesco Banfi (quest’ultimo consigliere comunale uscente) con 86, 89 e 78 preferenze; nella lista Italia Viva, Azione e +Europa che non va oltre il 2,86%, è la ex vicesindaco Anna Lisa Renoldi a prendere più preferenze di tutti con 62 voti personali.

Pochissime infine le preferenze del Movimento 5 Stelle, con i due giovani capolista Luca Mantegazza e Valeria Checchi ad essere i più votati con 25 e 20 voti a testa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 Settembre 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Saronno, le preferenze lista per lista 4 di 11

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore