Quantcast

Una prof positiva al coronavirus e dieci insegnanti in quarantena a Origgio

L’insegnante non è entrata in contatto con gli studenti della scuola secondaria di primo grado “G.Schiaparelli”: le autorità sanitarie hanno provveduto ad attuare tutti i protocolli di sicurezza. I dieci insegnanti sono in attesa dei risultati del tampone

Generico 2018

Una professoressa della scuola secondaria di primo grado “G.Schiaparelli” (nella foto) è risultata positiva al Coronavirus.

Lo ha confermato il sindaco uscente di Origgio Mario Ceriani, medico di famiglia. L’insegnante non è entrata in contatto con gli studenti e le autorità sanitarie hanno provveduto ad attuare tutti i protocolli di sicurezza, mettendo in quarantena una decina di colleghi e colleghe entrati in contatto con la docente. Si è in attesa del risultato dei tamponi dei 10 insegnanti.

L’attività didattica è comunque ripartita il 14 settembre, grazie alla collaborazione di alcuni insegnanti di Uboldo che hanno sostituito il personale messo in quarantena.

Sono attualmente sei gli origgesi risultati positivi al Covid-19. Tra i contagiati c’è anche un minore, mentre altre quattro persone sono sotto osservazione. Ats Insubria ha comunicato lunedì 14 settembre al primo cittadino di Origgio Mario Angelo Ceriani i dati, tuttora in evoluzione.

Vista la crescita dei contagi in paese, Ceriani ha diffuso un comunicato sul sito ufficiale del Comune invitando la popolazione alla prudenza e al rispetto dei protocolli di sicurezza:

«Questo fatto desta preoccupazione ed è segno che il contagio sta riprendendo ad espandersi: è necessario evitarne la diffusione. Invito per ciò tutta la popolazione a rispettare rigorosamente il distanziamento personale di metri 1,5 e le altre misure igieniche già note: mascherina, lavaggio frequente delle mani. Voglio ricordare che il virus è sempre pericoloso per tutti, anche per i giovani, e le restrizioni ai nostri comportamenti, per quanto fastidiose, servono a preservare la salute e a salvare la vita delle persone più deboli. Mi aspetto da tutti prudenza, collaborazione e senso civico».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore