Quantcast

Miglino attacca Gilli: “Nel suo programma cose che abbiamo già realizzato”

Nota di Maria Assunta Miglino, candidata consigliere comunale di Forza Italia a Saronno alle elezioni del 20 e 21 settembre 2020 e assessore uscente all'Istruzione e alla Cultura

Generico 2018

Nota di Maria Assunta Miglino, candidata consigliere comunale di Forza Italia a Saronno alle elezioni del 20 e 21 settembre 2020 e assessore uscente all’Istruzione e alla Cultura

Scorrendo il programma elettorale del candidato Sindaco Gilli,  noto con soddisfazione  che sulla cultura e in particolare sul Teatro, il Gilli propone quanto da questa amministrazione già realizzato.
Sarà sicuramente sfuggito al candidato  Gilli che, sul  ruolo del Teatro, “ integrato con la storia e la tradizione saronnese” con la proposta di “istituzione di un evento annuale specialistico connesso ad es. alla Lirica”, questa amministrazione, un anno fa, ha istituito un Concorso Lirico Internazionale Giuditta Pasta, che ha visto l’adesione di più di 100 iscritti da diverse parti del mondo con una giuria internazionale presieduta da Cecilia Gasdia.

Riguardo poi all’ inserimento del Teatro in un “circuito più ampio per aumentarne l’utilizzo che coinvolga anche i comuni contermini”, nuovamente il candidato Gilli dimostra poca attenzione  ai programmi, ai progetti e a quanto già stipulato  dal Teatro Pasta. Il candidato Gilli ignora il progetto “In Opera Factory”, la prima rete lirica della nostra provincia che vedrà il coinvolgimento sul territorio non solo del Teatro Pasta , ma anche del Teatro di Busto oltre a quello di Varese e che realizzerà, coinvolgendo professionisti e scuole musicali locali, le più importanti opere liriche con l’impegno di maestranze del territorio per la realizzazione delle scenografie e il coinvolgimento delle scuole cittadine in maniera da permettere una maggiore conoscenza della storia della Lirica come genere musicale nato in Italia.

Il Gilli dimentica anche la nuova veste del Teatro Pasta assunta nella nuova convenzione stipulata con l’amministrazione due anni fa che rende possibile, per il Teatro, la gestione del cortile esterno di Casa Morandi e del giardino su Via Varese per la programmazione di una “stagione” estiva. Nuova veste anche per il foyer del Teatro e per le iniziative (presentazione di libri e mostre) che in questi anni si sono succedute e che hanno contribuito a rendere più ricca e diversificata l’offerta culturale rivolta all’intero territorio saronnese.

Infine, anche in riferimento “ad una auspicata attività teatrale e musicale da continuare a finanziare in maniera oculata per promuovere al massimo l’autosufficienza”, si ricorda che in questi anni sono stati ridotti in maniera significativa i conferimenti al Teatro stesso a fronte comunque di una apprezzata stagione teatrale.

Mariassunta Miglino, Assessore alla Cultura FI Saronno

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore