Quantcast

Cislago, il consigliere Fagioli rimette le deleghe: “Deriva autoritaria della giunta Cartabia”

Nella mattinata di mercoledì 26 agosto il consigliere di Fratelli d'Italia Cristiano Fagioli ha protocollato la remissione delle deleghe di supporto politico amministrativo affidategli dal sindaco Gian Luigi Cartabia

Primo consiglio comunale a Cislago

A Cislago i dissidi all’interno dell’amministrazione comunale non accennano a placarsi. Nella mattinata di mercoledì 26 agosto il consigliere di Fratelli d’Italia Cristiano Fagioli ha protocollato la remissione delle deleghe di supporto politico amministrativo affidategli dal sindaco Gian Luigi Cartabia.

Fagioli dal 2016 supportava il primo cittadino sui sistemi di videosorveglianza e controllo di vicinato, sull’analisi del Piano Urbano del Traffico (dal 2017), sulla regolamentazione della gestione delle sale da gioco (dal 2019) e sulle politiche per l’integrazione (dal 2019).

«La decisione è maturata dopo attenta riflessione – dichiara il consigliere Fagioli – analizzando la palese, inoppugnabile e incalzante deriva autoritaria della Giunta Cartabia, che lo  vede distante sia dalle scelte che dalla improbabile, quanto offuscata, visione a lungo termine dello sviluppo del paese. In qualità di consigliere comunale che svolge il proprio mandato nell’ambito dell’organo collegiale a cui appartiene, intende proseguire la propria  attività istituzionale di indirizzo e controllo politico-amministrativo, perseguendo il solo fine di vigilare sulla corretta attuazione delle linee programmatiche votate a maggioranza dai cislaghesi nel 2016».

Il consigliere Fagioli rimarrà comunque all’interno del consiglio comunale con il gruppo Fratelli d’Italia: «L’appartenenza al gruppo consiliare di Fratelli d’Italia con la signora Elisa Bianco e  il capogruppo Dott. Luciano Lista, sono motivo di un rinnovato stimolo a fare squadra nell’interesse dei tanti cislaghesi che aspettano risposte certe alla soluzione dei problemi – conclude il consigliere Fagioli -. Ciò detto, l’attenzione e l’ascolto saranno il punto cardine dell’azione politica, acuendo lo spirito critico nell’analisi degli atti di Giunta e del Sindaco al fine di garantire una trasparente e oculata operosità che siano di beneficio di tutta comunità cislaghese».

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 Agosto 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore