Saronno Popolare scende in campo e critica duramente il sindaco Fagioli

Il gruppo si dice pronto a scendere in campo proponendo una lista in alternativa a quella del centrodestra saronnese, nel caso la coalizione composta da Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e Saronno al centro confermi l’appoggio a Fagioli. Un duro attacco all’attuale primo cittadino

Elezioni Saronno 2020

Riceviamo e pubblichiamo la nota di “Saronno Popolare”, gruppo di uomini e donne che si dice pronto a scendere in campo proponendo una lista in alternativa a quella del centrodestra saronnese, nel caso la coalizione composta da Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e Saronno al centro confermi l’appoggio a Fagioli come candidato sindaco. Un duro attacco all’attuale primo cittadino e l’invito alle forze di centrodestra di convergere su un altro nome più vicino agli ideali dei popolari: non c’è scritto nome e cognome, ma la candidatura di Pierluigi Gilli risponde pienamente all’identikit presente nel comunicato di “Saronno Popolare”

Si chiama “Saronno Popolare” la nostra lista che correrà alle prossime elezioni amministrative di Saronno. Ci poniamo come risposta  agli elettori di centrodestra delusi dalla ricandidatura del Signor Fagioli Alessandro.

Non accettiamo di vedere un partito come Forza Italia perdere la sua dignità e la sua natura per le promesse di alcune poltrone. Il comunicato del Signor De Marco Agostino uscito questa mattina spiega senza ragionevole dubbio che l’accordo col Signor Fagioli Alessandro è per una spartizione di incarichi addirittura in Saronno Servizi sorvolando sulle reali competenze e mettendo così a repentaglio il buon funzionamento delle compartecipate comunali. Sulla spartizione degli assessori come al mercato che si svolgeva nella ormai abbattuta corte Vago si parla solo di divisione numerica, due a me, due a te, dicendo che la vice Sindaco sarà una donna tra la lista seconda classificata. E le competenze dove sono finite? Non era Forza Italia il partito del merito come dice anche oggi il suo manifesto politico? Accordi presi nella rinomata pizzeria saronnese “la Perla” dove si va per mangiare, mai simbologia migliore per questa politica come dice il Signor Fagioli Alessandro nella sua intervista sulle “caramelle”.

Il Signor Fagioli Alessandro 5 anni fa ha disatteso gli accordi presi con Forza Italia e nella città di Origgio come Commissario della Lega Nord e come dice pubblicamente la Signora Lucadei Silvia, referente di Fratelli d’italia, ha tradito gli accordi presi andando contro i partiti Forza Italia e Fratelli d’Italia. La vicenda del teatro che ha umiliato la Signora Miglino Maria Assunta, assessore, è lo specchio dell’umiliazione del partito Forza Italia davanti al Signor Fagioli.  E come può il partito Fratelli d’Italia vedere il continuo attacco diretto all’operato dell’assessore Signor Guaglianone Gianpietro e la totale non comunicazione delle decisioni con il Signor Tosi Gianangelo? Il signor Credentino Ernesto si sente di tutelare i valori del suo partito appoggiando un candidato Sindaco come il Signor Fagioli Alessandro, leghista padano che corre solo per la Lega chiamando gli alleati “persone che hanno male di pancia perchè vogliono mangiare ancora più caramelle” alludendo alla smania di potere spartitorio delle poltrone? La signora Pellicciotta Mariaelena come può votare il signor Fagioli Alessandro dopo il trattamento da lei ricevuto togliendole le deleghe da Assessore? Il Signor Silighini Luciano può soprassedere dopo i recenti e continui attacchi alla sua persona e votarlo? Il Signor Guaglianone Gianpietro vota Fagioli dopo che lui non lo voleva nemmeno candidato nella lista del partito Fratelli d’Italia? Saronno in emergenza economica e lavorativa dopo la Pandemia Covid ha bisogno dell’area feste per far mangiare le salamelle? Un candidato Sindaco che si infischia dei valori degli altri e che con questi tira e molla tra i partiti Fratelli d’italia e Forza Italia mette alla mercè dei Saronnesi la poca coesione e tutte le difficoltà nell’appoggiare la sua rielezione vendendo i propri ideali e la propria natura e sembrando agli elettori dei scendiletto per la Lega Padania.
Saronno Popolare vuole richiamare i partiti di centro, cristiani, europeisti e i partiti di destra europea a un’unità che non può essere intorno a un candidato Sindaco come il Signor Fagioli Alessandro. Chiediamo di fermare questa deriva suicida dei propri valori e richiamiamo all’unità con un nuovo candidato Sindaco o di confluenza verso uno già in corsa di estrazione popolare.

La nostra lista se si troverà davanti alla conferma della candidatura del Signor Fagioli Alessandro è pronta a scendere nell’agone politico a Saronno con un nostro candidato già identificato in una figura importante del centrodestra varesino che già in passato ha avuto una candidatura alla Camera dei Deputati.

Il direttivo di “Saronno Popolare”, uomini e donne popolari

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 Agosto 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore