Varese conquista tutta l’Italia (in un gioco su Facebook)

Si è concluso un gioco che per settimane ha animato Facebook con una specie di Risiko gestito da un software. E alla fine Varese ha conquistato tutta l'Italia

italia bot varese

Da Palermo a Trento, da Aosta a Trieste sventola una bandiera: quella di Varese. Questa notte si è infatti concluso “taliaGuerraBot 2020” e la trionfatrice di questa specie di Risiko online è proprio la Provincia di Varese. 

Questa guerra che va avanti da settimane si è svolta su una pagina Facebook da più di 100mila fan dove un bot automatico, ora dopo ora, prendeva una provincia casuale e gliene faceva conquista un’altra per conto del suo controllore, scegliendo quella con il centroide più vicino (il centroide è il punto medio del suo perimetro, ndr).

La vittoria di Varese, arrivata nel gioco a settembre 2078 dopo aver conquistato l’ultima provincia detenuta da Savona, non è stata però così scontata. La nostra provincia infatti è stata una delle prime ad essere eliminate dal gioco ma ad un certo punto il software che controlla il gioco ha realizzato un colpo di scena. Proprio mentre Savona era ormai sul punto di unificare l’Italia Varese è insorta, ottenendo il supporto di altre 44 province. Era (nel gioco) il novembre 2058 e da lì è iniziata la lunga cavalcata del Varesotto che, battaglia dopo battaglia, stanotte è arrivato fino a Ragusa.

Una vittoria che -curiosamente- si inserisce in una felice tradizione di queste aree geografiche. Nel gioco dell’anno scorso, infatti, a trionfare era stata Verbano Cusio Ossola. In quel caso Varese era caduta quasi subito e non c’erano state insurrezioni così efficaci.

Verbania conquista tutta Italia

di
Pubblicato il 03 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore