Scuole in difficoltà: il Comune di Caronno Pertusella conferma i fondi agli asili

L'amministrazione ha avuto un confronto diretto con le scuole materne del territorio, confermato i contributi legati alla frequenza scolastica per ogni bambino residente, e anticipando il fondo 0 - 6 anni

Generico 2018

E’ un periodo di indubbia difficoltà per le scuole paritarie. A fronte dell’assenza di entrate derivanti dalle rette, le tre scuole materne paritarie di Caronno Pertusella, asilo infantile “Cardinale Giovanni Colombo”, parrocchiale “San Vincenzo de Paoli” e “Il Villaggio dei Piccoli”, hanno chiesto aiuto al Comune.

C’è stato subito un tavolo di confronto con l’amministrazione e le paritarie per approfondire i termini di sostegno agli istituti: il Comune non aveva attuato misure di supporto specifiche, in quanto si attendevano aiuti concreti dalla Regione. C’è stato così un primo confronto diretto con le scuole per capire e tastare l’effettivo stato di bisogno, monitorando la possibilità di beneficiare di contributi regionali.

«Abbiamo innanzitutto fatto capire di essere assolutamente sensibili alle richieste degli istituti – ha spiegato l’assessore all’Istruzione, Morena Barletta -, in quanto riteniamo che scuole pubbliche e paritarie, insieme, offrano la risposta adeguata al bisogno del territorio. Ma era necessario capire di che tipo di bisogno si stesse parlando a livello economico, prima di attuare misure straordinarie di intervento. Ovviamente la situazione di emergenza è globale ed è fondamentale gestire le risorse a disposizione nel modo migliore possibile».

E’ stato quindi dato alle scuole l’impegno di presentare delle indicazioni utili a quantificare gli aiuti a fronte delle mancate entrate, ma nel frattempo l’amministrazione ha attuato una prima forma di sostegno, confermando il contributo di 71 euro a bambino residente previsto da una convenzione tra il Comune e le paritarie. Il contributo è subordinato all’effettiva frequenza del bambino: l’amministrazione ha deciso di fare un’eccezione a questa condizione, a fronte dell’emergenza in corso, e di garantire il contributo a tutte le paritarie del territorio indipendentemente dalla frequenza scolastica, che ovviamente non è stata possibile a fronte della chiusura delle scuole.

Un ulteriore aiuto arriva dalla Regione, la quale riconosce alle municipalità un fondo per i bambini da 0 a 6 anni, che i Comuni suddividono anche alle paritarie in base alle indicazioni regionali e al numero di iscritti. Il fondo per l’anno 2019 non è ancora pervenuto, ma l’amministrazione di Caronno Pertusella ha deliberato di anticipare i fondi agli istituti paritari.

«Qualora dai bilanci dovessero emergere ulteriori situazioni di difficoltà che porterebbero le scuole a rischio chiusura, non ci siamo tirati indietro dal valutare eventuali altre misure di sostegno» conclude l’assessore Barletta.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 Maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore