Saronno: il mercato riapre anche ai generi non alimentari. Come sarà organizzato

Il mercato cittadino riapre per la prima volta dall'inizio dell'emergenza anche alle bancarelle di generi non alimentari. 5 ingressi per regolare il flusso e forze dell'ordine a monitorare eventuali assembramenti

Saronno, si popola il secondo mercato del mercoledì "post coronavirus"

Il mercato di Saronno torna al completo dopo oltre due mesi di blocchi e restrizioni. Dal 29 aprile le bancarelle dei generi alimentari sono tornate in Piazza Mercanti, e domani l’attività riaprirà per la prima volta dall’inizio dell’emergenza anche agli ambulanti di generi non alimentari, con la disposizione dei banchi anche lungo le vie limitrofe alla Piazza.

«In seguito alle nuove ordinanze ministeriali e regionali emesse, si comunica che a partire da mercoledì, con il mercato scoperto in Piazza Mercanti, la vendita riguarderà non più solo i generi alimentari, ma anche tutti gli altri prodotti», si legge in una nota dell’amministrazione.

Ecco come sarà organizzato il mercato. Per garantire la sicurezza e la salute dei cittadini, saranno disposti cinque ingressi separati:

  • Via Carlo Porta, da Piazza Caduti Saronnesi
  • Via Pagani, lato via Angelo Volonterio uscita via Don Griffanti
  • Via Monti, lato Piazza Caduti Saronnesi
  • Via Monti, lato ingresso via Angelo Ramazzotti
  • Ingresso via Maurilio Bossi

I banchi espositivi dovranno essere posizionati ad una distanza minima di un metro l’uno dall’altro e sarà obbligatorio l’utilizzo della mascherina e il rispetto della distanza interpersonale sia per i venditori che per i cittadini. Inoltre, i negozianti avranno l’obbligo di utilizzo dei guanti monouso e dovranno fornirli anche ai cittadini qualora venissero a contatto con i prodotti in esposizione.

Saranno presenti le pattuglie della Polizia Locale, che monitoreranno il flusso dei clienti agli ingressi e all’interno dell’area del mercato, e che segnaleranno prontamente eventuali assembramenti.

«Confido sia negli espositori che nell’utenza – commenta l’assessore al Commercio Paolo Strano -affinché rispettino le disposizioni previste, come è avvenuto fino ad adesso”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 Maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore