Quantcast

Andrea Rinaldi, camera ardente nella palestra di Cermenate

Per ricordarlo, è stata scritta una frase emblematica: "Se non lotti per ciò che desideri, non piangere per ciò che perdi"

Nella palestra di Cermenate è stata allestita la camera ardente per Andrea Rinaldi, il giovane calciatore del Legnano morto a 19 anni a causa di un aneurisma.

Galleria fotografica

A Cermenate la camera ardente per Andrea Rinaldi 4 di 9

Momenti di cordoglio intensi, indescrivibili, per un ragazzo dal futuro promettente e ancora tutto da scrivere, che se n’è andato troppo presto. Nella palestra del centro sportivo dove Andrea ha mosso i suoi primi passi nel mondo del calcio, il feretro è stato decorato con corone di fiori che sono l’omaggio e il ricordo di familiari, amici, dirigenti scolastici, associazioni sportive e società calcistiche: un lutto che ha unito nel dolore un numero enorme di persone e di realtà dello sport.

Tante dediche e testimonianze nel ricordo di Andrea: sulla bara quella maglia numero 11 del Cermenate, la squadra da cui ha cominciato la sua cavalcata verso il sogno di diventare un calciatore. Il passaggio prima al Como e poi al Monza hanno preceduto il salto che all’età di 11 anni ha portato Andrea a vestire la maglia dell’Atalanta fino al prestito al Legnano.

Impegno, dedizione e passione gli hanno permesso di scalare tutta la trafila delle giovanili, con un solo obiettivo in testa, perseguito con la costanza e la perseveranza di un ragazzo che nonostante la giovanissima età aveva idee ben chiare.

La notizia della sua morte ha fatto il giro del mondo e toccato tante realtà sportive che da Paesi come Russia, Turchia e Portogallo hanno fatto arrivare il proprio messaggio di vicinanza e di affetto alla famiglia.

La camera ardente rimarrà allestita fino al pomeriggio di domani, giovedì 14 maggio, quando la salma sarà trasferita presso la camera mortuaria. Il funerale si terrà martedì 19 maggio alle 15.30 al campo sportivo di Cermenate.

Per ricordarlo, è stata scelta una frase emblematica che Andrea aveva sul suo profilo Instagram: “Se non lotti per ciò che desideri, non piangere per ciò che perdi”.

di radazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 Maggio 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

A Cermenate la camera ardente per Andrea Rinaldi 4 di 9

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore