Quantcast

“Grazie alla Saronno Point Onlus: avete gestito mio nonno come meglio non si poteva fare”

Una toccante lettera di ringraziamento ai volontari della Saronno Point Onlus, associazione in prima linea dall'inizio dell'emergenza, come centro di raccolta fondi a sostegno dell'ospedale di Saronno e prendendosi cura del trasporto dei malati oncologici da Saronno a Busto

Generico 2018

Riportiamo la toccante lettera di ringraziamento a Mario e Giuliano dell’associazione “Amici della Saronno Point Onlus”, scritta da un nipote a nome del nonno, malato oncologico sostenuto dai volontari dell’associazione nel trasporto dall’ospedale di Saronno a quello di Busto Arsizio, e durante le cure: 

«Scrivo a nome di mio nonno per ringraziare Mario e Giuliano per l’aiuto che avete fatto con tanta umanita’ ed attenzione. Per settimane siete sempre stati puntuali ed avete gestito mio nonno come meglio non si poteva fare. Non ho mai visto mio nonno tornare dopo la cura sorridente e tranquillo. Come hanno fatto non lo posso immaginare viste tutte le difficolta’ del momento, pero’ il nonno mi ha sempre detto che non facevano pesare nulla, addirittura donavano dolcetti mentre faceva la chemioterapia anche con un pizzico di ironia che male non fa. Il mio pensiero va a loro persone coraggiose e disponibili, il nonno e’ arrivato a sentirsi debitore, loro come compenso chiedevano un sorriso ed un abbraccio virtuale. Il nonno mi dice sempre che sono due astronauti venuti veramente dal cielo per tutti i malati oncologici. Quando sono in macchina con loro mi diverto, peccato non averli mai visti in faccia, peccato veramente, spero di vederli appena sara’ possibile. Un grazie grande come il mondo all’associazione Saronno Point, non e’ facile trovare persone disponibili gratuitamente per giorni e giorni, ore ed ore senza mai un lamento. Dal punto di vista sociale un grazie all’ospedale di Saronno, che ha nella sua organizzazione un’ associazione come Saronno Point impegnata da tempo verso i malati oncologici. Mario e Giuliano, un abbraccio forte da parte di nonno, mio e della mia famiglia, impossibilitati per seri problemi di famiglia non potevamo trasportare nonno a Busto Arsizio. Avete dato un aiuto che non ho parole per definire quanto siete stati d’aiuto alla famiglia. Purtroppo le sfortune non vengono mai sole, ci avete fatto vivere serenamente un momento bruttissimo per tutti noi. Grazie infinite a Saronno Point Onlus, al presidente Signora Borghetti che seguo da anni, a tutti i soci meravigliose creature della nostra citta’ di Saronno. Non abbandonateci, spero torni presto il reparto oncologico e l’apertura del nostro ospedale. Il nonno vi saluta con un grazie, eroi».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 Maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore