Usmate Velate: definiti i criteri di accesso alle misure urgenti di solidarietà alimentare

Sarà possibile presentare le domande da martedì 7 aprile collegandosi al sito web del Comune

Generico 2018

Con Atto di Giunta di lunedì 6 aprile, il Comune di Usmate Velate ha approvato i criteri di accesso e le modalità di erogazione dei Buoni Spesa destinati ai nuclei familiari in difficoltà, in relazione alla situazione economica che si è determinata per effetto delle conseguenze dell’emergenza Covid-19.

La finalità delle Misure Urgenti di Solidarietà Alimentare è quella di assicurare interventi urgenti in situazione emergenziale, consentendo ai nuclei familiari che ne hanno diritto di poter effettuare l’acquisto di generi alimentari presso gli esercizi commerciali aderenti.

“Le risorse complessivamente destinate al Comune di Usmate Velate sono di circa 55mila euroosservano il sindaco Lisa Mandelli e l’assessore ai Servizi sociali Greta Redaelli – ma, come Comune, ci impegniamo già fin d’ora ad individuare ulteriori risorse proprie da destinare alle famiglie in difficoltà o a favorire la raccolta di donazioni private attraverso specifici canali di finanziamento e raccolta”.

La misura consiste nella concessione ai nuclei familiari residenti a Usmate Velate, richiedenti ed in possesso dei requisiti previsti dal bando (consultabile sul sito del Comune, http://www.comune.usmatevelate.mb.it), di buoni spesa per l’acquisto di generi alimentari e beni di prima necessità, spendibili presso gli esercizi commerciali aderenti. La misura è riconosciuta una sola volta, una-tantum, per ogni nucleo famigliare beneficiario.

Possono accedere alla misura “Buono Spesa” tutti i cittadini residenti nel Comune di Usmate Velate alla data del 29 marzo 2020. Ai cittadini stranieri non appartenenti all’Unione Europea è richiesto il possesso di un titolo di soggiorno. I nuclei famigliari richiedenti che siano in possesso dei requisiti occupazionali ed economici avranno la priorità nell’assegnazione della misura “Buoni Spesa”.

A partire da martedì 7 aprile, le persone che intendono fare richiesta devono accedere al sito istituzionale del Comune di Usmate Velate, compilare la richiesta e le autodichiarazioni necessarie direttamente nell’apposito format predisposto e procedere all’invio all’Ente, attraverso l’apposita funzionalità prevista. E’ possibile la presentazione di una sola richiesta per nucleo familiare anagrafico. Coloro che non sono in possesso di personal computer o connessone internet, possono telefonare al servizio sociale comunale che fornirà tutta l’assistenza necessaria per la compilazione del format.

II Servizio Sociale comunale effettuerà le verifiche sull’ammissibilità delle richieste pervenute, anche mediante colloqui telefonici e verifica della documentazioni. 

Il Servizio Sociale autorizzerà la concessione delle misure agli aventi diritto, secondo le priorità e l’ordine cronologico di ricezione delle richieste e sino a concorrenza delle risorse economiche disponibili. L’interessato riceverà comunicazione della concessione del buono e della data di ritiro dei buoni all’indirizzo e-mail utilizzato per trasmettere la domande o mediante telefonata. Il buono spesa riconosciuto sarà consegnato presso gli uffici comunali da personale comunale.

Qualora venissero riscontrate falsità nelle dichiarazioni rese, il Comune provvederà alla revoca del beneficio e attiverà il recupero della somma erogata, fatto salve le segnalazioni di rito alla Procura della Repubblica.

I buoni spesa sono stampati a cura del Comune e predisposti in tagli da euro 25,00 l’uno. I buoni spesa saranno successivamente rimborsati dal Comune direttamente all’esercizio commerciale, individuato dalla famiglia all’interno dell’elenco degli esercizi commerciali aderenti pubblicato sul sito istituzionale.

L’importo dei buoni spesa varia in relazione all’ampiezza del nucleo familiare anagrafico e va da un minimo di 150 euro (un componente) fino ad un importo massimo di 600 euro. In presenza di almeno un minore la cifra prevista sarà implementata di 50,00 euro.

Il buono spesa non è in alcun modo monetizzabile: sarà cumulabile e spendibile solo presso gli esercizi commerciali di generi alimentari aderenti ed ha validità massima fino al 31 maggio 2020.

I buoni sono utilizzabili presso gli esercizi commerciali di generi alimentari iscritti nell’apposito elenco “aperto” e senza scadenza, pubblicato sul sito istituzionale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 Aprile 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore