Maschere Decathlon cercasi a Limido: trasformate in respiratori con l’aiuto di un’azienda comasca

Anche l’amministrazione comunale di Limido Comasco ha recepito l’appello di solidarietà lanciato su Facebook dall’azienda comasca 3DP e ha invitato i cittadini in possesso di queste maschere a donarle in favore dell’ospedale

Generico 2018

Maschere da snorkeling di Decathlon trasformate in respiratori.

L’intuizione è partita dall’azienda Issinova di Brescia, che per sopperire alla mancanza di attrezzature specifiche negli ospedali ha pensato di trasformare le maschere Decathlon da snorkeling in respiratori da utilizzare negli ospedali. L’idea, che è stata brevettata, è stata poi recepita dall’azienda 3DP di Como, che ha deciso di iniziare a stampare in 3D le valvole da applicare poi alle maschere trasformate in respiratori per donarle poi all’Ospedale Valduce di Como.

Anche l’amministrazione comunale di Limido Comasco ha recepito l’appello di solidarietà lanciato su Facebook dall’azienda e ha invitato i cittadini in possesso di queste maschere a donarle in favore degli ospedali di Como.

«Chiediamo quindi a voi cittadini di Limido Comasco – scrive l’amministrazione rivolta alla cittadinanza – se siete in possesso di queste maschere, di consegnarle entro domani (mercoledì 25 marzo, ndr) alle ore 16 portandole presso la Piazzetta dei Donatori di sangue in via Roma, a fianco del Comune dove si trova anche il centro pensionati. Le maschere devono essere chiuse in sacchetti e non saranno comunque restituite. È un piccolo gesto che davvero questa volta in concreto può salvare delle vite sul nostro territorio. Dimostriamo, pur essendo un piccolo paese, di essere una grande comunità».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 Marzo 2020
Leggi i commenti

Foto

Maschere Decathlon cercasi a Limido: trasformate in respiratori con l’aiuto di un’azienda comasca 3 di 3

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore