Quantcast

Presidio e sciopero ai cancelli di Amazon, sindacati sul piede di guerra

Davanti alle sedi del colosso commercio online di Buccinasco, Burago e Origgio ci saranno presidi dei lavoratori assunti dalle cooperative che si occupano della consegna dei pacchi

Amazon Origgio: sessanta driver in presidio

Lavoratori di Amazon pronti allo sciopero.

È quello che dicono i volantini della Filt Cgil, Uil Trasporti e Fit Cisl distribuiti nella giornata di martedì 18 febbraio.
Davanti alle sedi del colosso commercio online di Buccinasco, Burago e Origgio ci saranno presidi dei lavoratori assunti dalle cooperative che si occupano della consegna dei pacchi.

«Non ci hanno dato risposte concrete, siamo pronti allo sciopero – tuonano i sindacati -. Abbiamo chiesto buste paga uguali per tutti ed in regola; chiudere tutto il pregresso riconoscendo ai lavoratori i soldi persi; stabilizzazioni come da accordi con precedenza ai più anziani; abbassamento dei carichi di lavoro con rotte Jolly e niente più rotte abort; riconoscimento dei dati prodotti dai drivers e monitoraggio sull’utilizzo. Niente controllo dai clienti; franchigie uguali per tutti, chiarezza sull’intestazione dei mezzi e stop alle multe prese per lavoro; basta inserimento di aziende, basta confusione, vogliamo certezze; aumento del salario e riconoscimento della fatica; premio di Risultato annuale. Le aziende e le loro rappresentanze non hanno dato risposte sui temi portati. Proclamiamo sciopero di tutti i lavoratori e le lavoratrici della filiera Amazon. Lo sciopero sarà di 48 ore. Inizieremo con una giornata e se non arriveranno le risposte continueremo. Lo sciopero sarà a sorpresa e verrà comunicato dalle Rsa di queste organizzazioni sindacali nelle varie stations. Amazon deve far rispettare le regole e deve prendersi le sue responsabilità nei confronti di chi consegna i suoi pacchi. Diffidate da chi urla e basta noi siamo uniti e passiamo all’azione».

Sciopero AMAZON febbraio 2020, il volantino dei sindacati

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 Febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore