Approvato il progetto all’X2. Sarà riservato a disabili, anziani e genitori separati

A confermare la destinazione ad housing sociale è stato il Consiglio comunale di venerdì, che ha approvato il cambio di destinazione d’uso della palazzina

Generico 2018

Un edificio destinato all’housing sociale. Sarà questa la destinazione dell’immobile di proprietà comunale denominato X2 in viale Amendola. A confermarlo è stato il Consiglio comunale di venerdì 14 febbraio, che a maggioranza ha approvato il cambio di destinazione d’uso della palazzina. Una volta conclusi i lavori verrà indetto un bando per affidare la gestione dell’immobile ad un ente terzo; due piani dell’edificio saranno riservati al progetto di housing sociale. Gli appartamenti saranno abitati da categorie di persone particolarmente fragili: persone disabili, persone anziane e i genitori separati, che verranno individuati in accordo con i Servizi sociali del Comune di Saronno.

Diverse le perplessità espresse dalle minoranze che durante la votazione si sono astenute. Paolo Riva di Unione Italiana ha espresso qualche dubbio: «lodevole intervento, che però non porta luce al quartiere Matteotti. Nel quartiere non c’è una piazza dove la gente possa riunirsi, c’è bisogno di portare luce nel quartiere». «Nessuno è contrario al fatto che l’edificio sarà destinato a finalità di tipo sociale – commenta Franco Casali di Tu@ Saronno – ma pensare di mettere tre o quattro tipologie di persone che hanno determinate problematiche nello stesso edificio credo che non sia una cosa semplice».

Soddisfatto invece il sindaco Alessandro Fagioli: «definire l’indirizzo sociale del progetto è un passo importante non solo per il quartiere Matteotti, ma anche per la città intera».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 Febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore