Quantcast

Gli avvocati chiedono al gip di Varese la scarcerazione per lo stupro sul treno a Tradate

I fatti contestati risalgono al 3 dicembre scorso quando due ragazze vennero aggredite, una a bordo di un convoglio l'altra in stazione. I difensori di uno dei due: “Non si trovava lì"

saronno foto carabinieri

Per la duplice violenza sessuale del 3 dicembre 2021 sulla linea ferroviaria Milano – Varese e alla stazione di Venegono, per la quale sono stati fermati due giovani, c’è la richiesta di scarcerazione del pool di legali di uno dei due accusati.

Gli avvocati Eugenio Losco, Mauro Straini e Monica Andreetti, nell’istanza depositata al gip varesino Alessandro Chionna scrivono che dall’analisi della «cronologia degli spostamenti dell’account google registrato» sul telefono del loro assistito, si evince che al momento delle violenze il 22enne era in un locale di Tradate, il Mama Cafe’.

Una ricostruzione molto diversa da quella proposta dagli investigatori che ipotizzarono nel fermo la presenza di entrambe gli aggressori sia sul treno diretto a Nord, sia nella sala d’aspetto della stazione. Per il pool di avvocati anche gli indumenti (occhiali compresi) indossati dal 22enne quel giorno sono ben diversi da quelli dei due individui ripresi dalle telecamere e indicati come gli autori.

“Nel momento in cui stava avvenendo la violenza – si legge nella richiesta – sul treno n.12085, sul quale sono saliti alle ore 21.49 , alla stazione di Tradate, i due soggetti muniti di bicicletta e stampella, individuati come autori del fatto”, il 22enne era da tutt’altra parte.

Il cellulare è stato riconsegnato al pm affinché possa eseguire i riscontri: ora si attende la decisione del gip.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 Aprile 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore